Qual è la connessione tra razza e disturbi del sonno?

Pochi periodi di tempo hanno richiamato così tanta attenzione così rapidamente sulla questione della disuguaglianza razziale negli Stati Uniti come la primavera del 2020. L'orribile uccisione di George Floyd ha fatto sì che milioni di persone affrontassero le drammatiche differenze tra le esperienze vissute dei bianchi e delle persone. di colore in America.

L'accresciuta consapevolezza della brutalità della polizia è emersa contemporaneamente al pandemia di coronavirus , che ha avuto un impatto sproporzionato sui gruppi minoritari in America. Questa triste realtà ricorda che la tendenza a concentrarsi sui dati di salute pubblica in forma aggregata può oscurare il modo in cui gli oneri dei problemi di salute non sono equamente distribuiti nella società.



Le persone appartenenti a gruppi svantaggiati di una certa razza, etnia, sesso, orientamento sessuale e / o condizione socioeconomica soffrono spesso di una quota maggiore di problemi di salute. Gli impatti disparati tra questi gruppi sono noti come disparità di salute .

PER crescente corpo di prove indica i problemi del sonno come un'area di significative disparità di salute tra i gruppi razziali ed etnici. A causa del ruolo fondamentale del sonno nel benessere generale, l'insufficienza del sonno può aiutare a spiegare altre disparità di salute, come il tassi più elevati di malattie cardiovascolari tra le persone di colore.

Le disparità razziali ed etniche sono un campo in via di sviluppo nella ricerca sul sonno e c'è ancora molto da imparare su questo importante argomento. Questa guida fornisce un'introduzione alla ricerca in corso sulla portata, le cause e le implicazioni dei fardelli disuguali dei problemi di sonno in America.



Discutere di razza ed etnia nella sanità pubblica

Gli esperti delle scienze fisiche e sociali riconoscono che la definizione di razza ed etnia è complicata. Nonostante le affermazioni storiche del contrario, queste sono non categorie che possono essere definite biologicamente . La maggior parte delle teorie contemporanee lo sostiene razza ed etnia sono costruite socialmente e deve essere compreso in un contesto culturale più ampio.

Tuttavia, come notato dal dottor Eliseo J. Pérez-Stable, il direttore dell'Istituto nazionale per la salute delle minoranze e le disparità sanitarie (NIMHD), 'Gli effetti di questi costrutti sociali sono reali' e possono essere identificati in una serie di esiti sanitari.

Per identificare meglio le disparità di salute, i ricercatori spesso impiegano ampie categorie di razza ed etnia, come quelli trovati nel censimento degli Stati Uniti . Sebbene queste categorie siano imperfette e possano rappresentare gruppi molto più omogenei di quanto non siano in realtà, lo sono servito come punto di partenza per esaminare le differenze nel sonno e altri problemi di salute.



Una componente importante della ricerca futura in questo campo è il concetto di intersezionalità , che riconosce che gli impatti della disuguaglianza possono essere distinti per le persone non solo in base alla loro razza o etnia, ma anche al loro genere, orientamento sessuale, età, stato socioeconomico e altri fattori. Una visione multiforme delle disparità sanitarie consente una più chiara comprensione di questi problemi e delle loro potenziali soluzioni.

Lettura correlata

  • uomo che cammina nel parco con il suo cane
  • medico che parla al paziente
  • donna che sembra stanca

In che modo il sonno è diverso tra i gruppi razziali ed etnici?

Quando si esaminano i dati principali, è chiaro che i problemi di sonno sono una delle principali preoccupazioni negli Stati Uniti. Si stima che circa il 30% degli adulti ne soffra insonnia , e una percentuale ancora più alta sperimenta un sonno breve occasionale di meno di 7 ore per notte.

I ricercatori che hanno iniziato a scavare più a fondo in questi dati generali, tuttavia, hanno scoperto che, sebbene i problemi di sonno possano colpire persone di tutte le razze, ci sono forti indicazioni che hanno un impatto sproporzionato sulle minoranze razziali ed etniche.

Problemi del sonno nei gruppi di minoranze razziali ed etniche

Ottenere informazioni precise su quanto le persone dormono è complicato. Anche se non è perfettamente accurato, una grande quantità di dati proviene da livelli auto-riportati di quantità e qualità del sonno.

Ad esempio, la National Sleep Foundation's Sleep in America Poll raccoglie risposte sugli aspetti chiave del comportamento del sonno. Nel 2010, il sondaggio ha evidenziato risposte distinte da gruppi razziali ed etnici e ha scoperto che gli intervistati neri ha segnalato il minor numero di ore di sonno nei giorni feriali .

Un certo numero di altri studi di indagine sulla salute hanno trovato risultati simili con tassi più elevati di sonno breve tra i neri rispetto ad altri gruppi. Apnea notturna , un disturbo respiratorio con conseguenze potenzialmente gravi per la salute, è risultato essere notevolmente più comune e più grave nei neri e in particolare nei giovani adulti neri.

Gli studi hanno anche riscontrato tassi più elevati di sonno lungo, definiti come superiori a 9 ore a notte, tra la popolazione nera. Come il sonno breve, il sonno lungo può essere problematico e lo è stato associati a tassi di mortalità globale più elevati .

Sono stati anche tassi più elevati di problemi di sonno trovato tra gli ispanici e i latini . Come è stato riscontrato con le persone di colore rispetto ai bianchi, le persone ispaniche e latine generalmente riferiscono una maggiore prevalenza di sonno di bassa qualità, sonno breve e sonno lungo.

Ci sono anche prove che vi è un carico maggiore di problemi di sonno sugli indiani d'America e sui nativi dell'Alaska, sugli asiatici e sulle isole hawaiane e del Pacifico. Ad oggi, tuttavia, l'ampiezza della ricerca in questi gruppi è più limitata, complicando la capacità di trarre conclusioni chiare sui disturbi del sonno tra di loro.

Quali sono le potenziali cause di disparità di salute nel sonno?

A causa dell'ampia gamma di fattori che possono influenzare il sonno, è difficile sapere con certezza che cosa causa le differenze nel sonno tra i gruppi razziali ed etnici negli Stati Uniti. Tuttavia, le disparità nel sonno sono generalmente non trovato quando le persone dormono in ambienti controllati (come i laboratori del sonno), che indica una forte influenza da fattori sociali, economici e culturali.

I ricercatori che studiano le disparità di salute lo indicano una serie di potenziali cause dei tassi più elevati di disturbi del sonno per le persone di colore. Un tema comune tra molti di questi fattori sono i livelli più elevati di stress sia fisico che emotivo.

Fatica induce cambiamenti in più sistemi del corpo e mette una persona in uno stato di 'allerta', noto come ipereccitazione , che è risultato essere un fattore centrale dell'insonnia.

Esempi di potenziali contributori alle disparità di salute legate al sonno citate da coloro che hanno studiato la questione includono:

  • Lavoro a turni : Le persone di colore hanno maggiori probabilità di lavorare turni notturni o ore irregolari o extra che possono compromettere il loro programma di sonno e la loro capacità di sincronizzare il loro ritmo circadiano con il ciclo locale giorno-notte.
  • Rischi professionali: Molte persone di colore riferiscono di stress sul lavoro a causa della discriminazione sul posto di lavoro. Inoltre, è più comune per le persone di colore lavorare in lavori con maggiori rischi per la sicurezza che possono creare stress o esposizioni professionali ad allergeni o sostanze irritanti che possono aumentare la loro suscettibilità all'apnea notturna.
  • Discriminazione raziale: La questione della brutalità della polizia illustra solo un aspetto della discriminazione razziale che può avere effetti di vasta portata sulla salute di una persona. La paura, la rabbia e la tristezza legate alla discriminazione razziale sono uno dei principali fattori di stress per molte persone di colore e gli studi hanno scoperto un'associazione tra discriminazione percepita e mancanza di sonno.
  • Stress finanziario: Una percentuale più alta di minoranze razziali ed etniche deve affrontare la disoccupazione e la povertà, che possono entrambe creare pressione finanziaria e stress quotidiano significativo.
  • Ambiente del vicinato: I quartieri con una percentuale più alta di minoranze razziali ed etniche spesso affrontano livelli più elevati di inquinamento, rumore, allergeni e altri potenziali fattori di stress e contribuiscono al sonno povero e all'apnea notturna.
  • Acculturazione: Per i gruppi minoritari, specialmente quelli costituiti da importanti comunità di immigrati, il processo di interazione con la cultura dominante in America può essere una fonte di enorme stress e ansia che possono influenzare la qualità del sonno.
  • Accesso ineguale e qualità dell'assistenza medica: Le disparità nell'accesso alle cure hanno un ampio effetto sui risultati di salute per i gruppi minoritari. Ad esempio, condizioni come l'apnea notturna possono avere meno probabilità di essere diagnosticate o trattate in modo efficace, oppure le persone potrebbero avere meno probabilità di discutere i problemi del sonno con un medico.

Molti di questi fattori contribuiscono ad altri problemi di salute che si verificano con maggiore frequenza nelle minoranze razziali ed etniche come un maggior rischio di obesità e diabete. Queste condizioni possono avere un legame bidirezionale con problemi di sonno e creare maggiori rischi per la salute nelle popolazioni minoritarie.

Ricevi le ultime informazioni durante il sonno dalla nostra newsletterIl tuo indirizzo email verrà utilizzato solo per ricevere la newsletter di thesleepjudge.com.
Ulteriori informazioni possono essere trovate nel nostro politica sulla riservatezza .

Perché le disparità etniche e razziali del sonno sono importanti?

Il sonno è fondamentale per praticamente ogni aspetto della salute e del benessere. Promuove la salute fisica e il recupero con effetti diretti su quasi tutti i sistemi del corpo. Il sonno è vitale per la funzione cognitiva, l'attenzione e la memoria. Anche il sonno gioca un ruolo fondamentale nella salute emotiva.

Gli esperti che studiano le disparità di salute hanno identificato il sonno povero come un potenziale fattore che può aiutare a spiegare esiti di salute ineguali nelle comunità di minoranza. Ad esempio, tassi più elevati di apnea notturna tra le persone di colore possono influenzare direttamente i loro tassi di malattie cardiovascolari.

Comprendere i modi in cui i problemi di sonno influenzano le minoranze razziali ed etniche può consentire ai funzionari della sanità pubblica di progettare programmi migliori per affrontare il sonno e altre disparità di salute che potrebbero essere correlate ad esso. Poiché spesso ci sono passaggi chiari che possono essere presi per migliorare il sonno, può essere un obiettivo efficace per le strategie per ridurre le disuguaglianze nel sistema sanitario.

La risoluzione delle disuguaglianze sanitarie richiede un programma ambizioso per saperne di più sulla loro prevalenza, cause e impatti in modo che possa essere sviluppata una strategia su misura per affrontarle.

Per le disparità di salute legate al sonno, è essenziale raccogliere non solo più dati ma anche dati di qualità superiore. Informazioni più solide avrebbero un approccio intersezionale e rifletterebbero potenziali problemi nella raccolta dei dati, come il fatto che molte persone riportano in modo impreciso il loro sonno e il grado di inesattezza può variare tra i gruppi razziali ed etnici.

Dati migliori sull'entità del problema sono necessari ma non sufficienti. Molti trattamenti accettati per l'insonnia si basano su studi di ricerca che includevano poche persone di colore. Si avvicina come terapia cognitivo comportamentale per l'insonnia (CBT-I) o istruzione su igiene del sonno potrebbe essere necessario su misura per migliorare la loro efficacia per pazienti razziali e appartenenti a minoranze etniche. Solo studi di ricerca ben progettati possono chiarire i trattamenti ottimali per questi pazienti ampliando il loro campo di applicazione per coinvolgere partecipanti più diversificati e rappresentativi. In caso di successo, gli interventi per migliorare il sonno possono avere un effetto positivo più ampio, inclusa la salute cardiovascolare.

Gli sforzi raddoppiati su questioni più ampie come l'accesso all'assistenza sanitaria, la brutalità della polizia, la giustizia ambientale, la discriminazione razziale e l'occupazione e le opportunità economiche, giocheranno anche un ruolo centrale nell'affrontare i fattori sottostanti che guidano le differenze nel sonno tra i gruppi razziali ed etnici.

  • questo articolo è stato utile?
  • Non