Che cos'è il sonno di buona qualità?

La National Sleep Foundation (NSF) ha recentemente pubblicato gli indicatori chiave di una buona qualità del sonno, come stabilito da un gruppo di esperti.

Dato il rapido aumento dell'uso di dispositivi per la tecnologia del sonno, i risultati chiave sono tempestivi e pertinenti. Queste informazioni completano i dati forniti da questi dispositivi, aiutando milioni di consumatori a interpretare i propri dati abitudini del sonno. Il rapporto rappresenta il primo passo nello sforzo di NSF di guidare la definizione degli indicatori chiave di una buona qualità del sonno. Le determinanti chiave di qualità del sonno sono inclusi in un file rapporto pubblicato in Salute del sonno. Loro includono:



  • Dormire più tempo a letto (almeno l'85% del tempo totale)
  • Addormentarsi in 30 minuti o meno
  • Svegliarsi non più di una volta a notte e
  • Essere sveglio per 20 minuti o meno dopo essersi addormentati inizialmente.

Molteplici cicli di votazione per consenso sui determinanti hanno portato ai risultati chiave, che da allora sono stati approvati dall'American Association of Anatomists, American Academy of Neurology, American Physiological Society, Gerontological Society of America, Human Anatomy and Physiology Society, Society for Research on Ritmi biologici, Società per la ricerca sullo sviluppo umano e Società per la ricerca sulla salute delle donne.

Max Hirshkowitz, PhD, DABSM, Presidente del Consiglio di amministrazione della NSF ha dichiarato: “Milioni di americani utilizzano la tecnologia del sonno. Questi dispositivi forniscono uno sguardo nel proprio universo del sonno, che è altrimenti sconosciuto. Le linee guida della National Sleep Foundation su durata del sonno, e ora la qualità, dà un senso a tutto, fornendo ai consumatori le risorse necessarie per comprendere il loro sonno. Questi sforzi aiutano a rendere la scienza e la tecnologia del sonno più accessibili al pubblico in generale desideroso di saperne di più sulla sua salute in modi nuovi e audaci '.

In particolare, il recente Sleep Health Index® di NSF ha rivelato che ben il 27% delle persone impiega in media più di 30 minuti per addormentarsi. Con un uso più ampio della tecnologia del sonno e il contesto fornito dalle linee guida NSF, i consumatori possono valutare meglio e persino migliorare il proprio sonno. Inoltre, le raccomandazioni di NSF sono strumentali al continuo sviluppo di tali tecnologie di consumo. Il rapporto evidenzia anche le aree in cui è necessaria la ricerca per identificare e delineare ulteriormente indicatori aggiuntivi di buona qualità del sonno tra i gruppi di età.



“In passato, definivamo il sonno in base ai suoi esiti negativi, inclusa l'insoddisfazione del sonno, che erano utili per identificare la patologia sottostante. Chiaramente questa non è tutta la storia. Con questa iniziativa, siamo ora su un percorso migliore verso la definizione della salute del sonno ', ha osservato Maurice Ohayon, MD, DSc, PhD, Direttore del Centro di ricerca sull'epidemiologia del sonno di Stanford.

Per ulteriori informazioni sui risultati del rapporto, visitare sleephealthjournal.org. Per saperne di più sugli sforzi di NSF nella tecnologia del sonno, visita il Pagina web NSF SleepTech .

Informazioni sulla National Sleep Foundation



La National Sleep Foundation si dedica al miglioramento della salute e del benessere attraverso l'educazione e la difesa del sonno. Fondata nel 1990 dai leader nella medicina del sonno, NSF è la risorsa affidabile per la salute del sonno e la scienza per i pazienti con problemi di sonno e per il pubblico in generale.