Trattamento per l'eccessiva sonnolenza

L'eccessiva sonnolenza diurna (EDS) lo è la tendenza ad addormentarsi durante il giorno quando ci si aspetta che sia sveglio. L'EDS può influire sulla vigilanza, la concentrazione, l'attenzione e la salute generale. Questa preoccupazione per la salute colpisce fino al 18% della popolazione statunitense . L'EDS non è invece un disturbo del sonno in sé, è un sintomo di altri disturbi legati al sonno.

Quali sono le cause comuni dell'eccessiva sonnolenza diurna?

I seguenti disturbi del sonno causano comunemente un'eccessiva sonnolenza diurna:



Alcuni disturbi psichiatrici, specialmente quelli che influenzano l'umore (ansia, depressione) o psicosi (schizofrenia), possono anche avere un impatto sul sonno e possono causare EDS. Insufficienza cardiaca, insufficienza renale, insufficienza epatica e obesità sono condizioni mediche che possono contribuire all'EDS. Anche i disturbi neurologici tra cui Parkinson, ictus, sclerosi multipla ed epilessia possono influenzare l'EDS.

Altre cause di EDS sono l'igiene del sonno inadeguata, l'uso eccessivo di caffeina o altri stimolanti, l'uso cronico di droghe e alcol e il sonno insufficiente. La privazione del sonno che porta all'EDS è spesso una conseguenza di schemi di sonno alterati, come quelli che si verificano a causa del jet lag o del lavoro a turni.

Igiene del sonno e sonnolenza diurna eccessiva

È un passo ampio e non farmacologico che tutti con EDS possono fare migliorare l'igiene del sonno . Una corretta igiene del sonno può ridurre gli effetti dei disturbi legati al sonno e promuovere la salute e il benessere generale. Per migliorare l'igiene del sonno:



  • Assicurati che l'ambiente del sonno sia buio, fresco e silenzioso
  • Usa il letto solo per fare sesso e dormire
  • Fare esercizio regolarmente durante le ore diurne
  • Riduci il consumo di alcol, caffeina e droghe
  • Stabilire una routine della buonanotte coerente e rilassante, priva di dispositivi elettronici i cui schermi luminosi emettono luce che include le lunghezze d'onda blu
  • Se non riesci a dormire dopo 20 minuti di stesa a letto, alzati dal letto e trova un'attività tranquilla e rilassante finché non sei assonnato

Quali sono i trattamenti per i disturbi che causano un'eccessiva sonnolenza diurna?

Altri trattamenti appropriati per l'EDS dipendono dal disturbo sottostante. Collabora con il tuo medico per identificare accuratamente la causa del tuo EDS piuttosto che fare supposizioni. Man mano che i disturbi o le cause vengono affrontati, spesso utilizzando una combinazione di trattamenti, la sonnolenza diurna migliora.

Quando si tratta di trattare l'EDS, i medici comunemente identificano uno o più dei seguenti disturbi sottostanti e raccomandano i trattamenti corrispondenti:

  • Apnea notturna . Uno dei trattamenti più comuni per l'apnea notturna di tutte le gravità è pressione positiva delle vie aeree (PAP) . Questo viene applicato attraverso il naso, la bocca o entrambi attraverso una macchina, come una macchina continua (CPAP) o bilivello (BPAP).
  • Narcolessia è gestito attraverso la terapia comportamentale, brevi sonnellini a tempo e una corretta igiene del sonno. Anche i farmaci che promuovono la veglia, come il modafinil in combinazione con il sodio oxibato, possono essere usati per aiutare a rimanere svegli durante il giorno.
  • Insonnia i trattamenti variano. Sia per gli adolescenti che per gli adulti, la terapia cognitivo-comportamentale (CBT) è in genere il primo approccio terapeutico. Il trattamento farmacologico è un trattamento secondario a breve termine da perseguire insieme alla CBT. I farmaci prescritti per l'insonnia includono benzodiazepine, antidepressivi atipici, antistaminici e melatonina.
  • Disturbi del ritmo circadiano , come il ritardo della fase del sonno negli adolescenti, può essere trattato con una combinazione di terapia della luce al mattino e melatonina alla sera. Si noti che per gli adolescenti, potrebbe essere necessario scrivere una prescrizione per la melatonina off-label. Altri tipi di disturbi del ritmo circadiano causati dal jet lag e dal lavoro a turni possono essere trattati alterando il programma del sonno prima del viaggio e programmando i sonnellini.
  • Sindrome delle gambe senza riposo i trattamenti, oltre a una buona igiene del sonno, includono la sostituzione del ferro ritenuta carente, altri farmaci, terapia di pressione pneumatica e esercizio fisico regolare.

Quali farmaci sono disponibili per le persone con eccessiva sonnolenza?

Sebbene ce ne siano molti farmaci disponibili per le persone con eccessiva sonnolenza, sono spesso raccomandati insieme ad altri tipi di trattamenti, terapie e modifiche del comportamento. I seguenti sono farmaci comunemente prescritti per i pazienti con EDS:



  • Modafinil (Provigil) è usato per trattare la sonnolenza eccessiva in pazienti con narcolessia e sonnolenza residua in alcuni casi di apnea notturna. Gli scienziati ritengono che il farmaco influenzi i centri sonno-veglia nel cervello. L'effetto collaterale più comune è il mal di testa. Effetti collaterali più gravi possono essere lo sviluppo di insonnia o nervosismo, sebbene questi siano rari.
  • Armodafinil (Nuvigil) è simile al modafinil in quanto è un'agenzia che promuove la veglia usata per trattare la sonnolenza pazienti che soffrono di narcolessia o apnea notturna . Lievi effetti collaterali sono mal di testa e vertigini. Effetti collaterali più gravi possono includere difficoltà a respirare o deglutire, depressione o pensieri di autolesionismo.
  • Ossibato di sodio (Xyrem) è usato per trattare la narcolessia. Aumenta la fase del sonno ad onde lente e, attraverso meccanismi non del tutto compresi, migliora la vigilanza diurna. Il farmaco limita le interruzioni del sonno durante la notte. Gli effetti collaterali possono includere depressione o confusione.
  • Metilfenidato (Daytrana, Quillivant XR, Ritalin) è uno stimolante usato per trattare la narcolessia e incoraggiare la vigilanza. È anche prescritto a persone che hanno l'ADHD. Alcuni utenti possono provare irritabilità, nervosismo o difficoltà ad addormentarsi durante la notte.
  • Agonisti del recettore delle benzodiazepine (Lunesta, Sonata, Ambien) sono ipnotici questo aiutare con il sonno notturno . Migliorare la quantità e la qualità del sonno notturno può aiutare a ridurre l'EDS. Dipendenza, perdita di efficacia, sintomi di astinenza o sovradosaggio sono tra i rischi di questa classe di farmaci.
  • Melatonina è un ormone del sonno che il corpo umano rilascia naturalmente nelle ore prima di coricarsi. Alcune persone con disturbi del ritmo circadiano traggono beneficio dall'assunzione di integratori di melatonina prima di coricarsi per aiutarli ad addormentarsi e svegliarsi in tempo. La melatonina è disponibile al banco negli Stati Uniti.

Consultare il proprio medico prima di iniziare o interrompere qualsiasi farmaco. Assicurati che siano pienamente consapevoli della tua storia di salute, comprese le allergie e le diagnosi di salute fisica e mentale. Inoltre, condividi con loro eventuali altri farmaci, integratori a base di erbe o farmaci da banco che prendi, poiché potrebbero interferire con i farmaci prescritti.

Se ricevi una ricetta per trattare l'eccessiva sonnolenza diurna, segui attentamente le indicazioni fornite dal tuo medico e farmacista. Evita qualsiasi attività potenzialmente pericolosa come la guida finché non sei sicuro di come il farmaco ti influenza.

Ricorda che questi farmaci possono avere una varietà di effetti collaterali. Prendi nota di eventuali effetti collaterali riscontrati e segnalali al tuo medico. In caso di emergenza, consultare immediatamente un medico.

Ricevi le ultime informazioni durante il sonno dalla nostra newsletterIl tuo indirizzo email sarà utilizzato solo per ricevere la newsletter di thesleepjudge.com.
Ulteriori informazioni possono essere trovate nel nostro politica sulla riservatezza .

'Wake Up Pills' e integratori hanno qualche effetto?

Ci sono alcune pillole di caffeina da banco destinate ad aiutarti a 'svegliarti' e, a 200 mg, spesso contengono tanto o più caffeina di una tazza di caffè . Sebbene alcune di queste pillole possano fornire una spinta energetica, possono anche avere effetti collaterali negativi come nervosismo, mal di testa e aumento della frequenza cardiaca. Una caffeina eccessiva può anche influire sul ritmo circadiano, rendendo più difficile dormire la notte. Inoltre, poiché una persona diventa dipendente dalla caffeina, può essere meno efficace nel fornire vigilanza.

A volte le persone optano per integratori a base di erbe nella speranza di ottenere un sonno migliore. Le scelte comuni includono camomilla, lavanda e kava. Tuttavia, sono state condotte poche ricerche su questi integratori e ci sono poche prove che suggeriscano il loro impatto positivo sul sonno.

Ad esempio, la camomilla non sembra aiutare le persone con insonnia a dormire meglio, ma può aiutare migliorare la qualità del sonno per le persone senza insonnia . Kava può essere utilizzato trattare l'ansia , ma non ci sono ancora abbastanza ricerche sui suoi effetti sul sonno. L'utilizzo di Kava può aumentare il rischio di lesioni al fegato.

Nel complesso, è meglio concentrarsi sulla qualità e sulla quantità del sonno quando possibile piuttosto che fare affidamento su pillole e integratori. Una routine quotidiana e una buona igiene del sonno saranno più utili e con meno probabilità di produrre effetti negativi a lungo termine.

  • questo articolo è stato utile?
  • Non