Problemi alla tiroide e sonno

La tiroide è a piccola ghiandola a forma di farfalla situato nella parte anteriore del collo. Produce due ormoni, tiroxina e triiodotironina , che regolano il modo in cui il corpo utilizza l'energia. Questi ormoni influenzano la maggior parte degli organi e sono vitali per un'ampia gamma di processi fisiologici, come la respirazione e la frequenza cardiaca, la digestione e la temperatura corporea.



Troppi o non abbastanza di questi ormoni possono avere effetti negativi, quindi è necessaria un'attività tiroidea equilibrata per mantenere una salute adeguata. Anche i problemi alla tiroide possono portare a problemi di sonno. Al contrario, le condizioni della tiroide come l'ipotiroidismo (ipoattivo) e l'ipertiroidismo (iperattivo) sono considerati fattori di rischio per alcuni disturbi del sonno .

Che cosa causa la malattia della tiroide?

I nostri corpi operano su a Ciclo di 24 ore noto come ritmo circadiano, che è regolato dall'orologio circadiano principale situato in una parte del cervello chiamata nucleo soprachiasmatico (SCN) situata nell'ipotalamo.



L'SCN rilascia diversi ormoni che aiutano a mantenere l'equilibrio nel corpo e controllano le diverse funzioni corporee, incluso il ciclo sonno-veglia. Uno di questi ormoni, la tireotropina, stimola la tiroide a innescare il rilascio di ormoni tiroidei. Se la tiroide è iperattiva o poco attiva, ciò può interferire con la produzione di tireotropina e il ritmo circadiano generale.

La condizione nota come ipotiroidismo , o tiroide ipoattiva, si verifica quando la tiroide non produce abbastanza ormoni. Secondo le attuali stime statunitensi, 1 persona su 20 di età pari o superiore a 12 anni soffre di ipotiroidismo. Questi pazienti sono spesso trattati con ormoni tiroidei artificiali.

Ipertiroidismo , o tiroide iperattiva, colpisce circa 1 persona su 100 negli Stati Uniti Questa condizione si verifica quando la tiroide produce una quantità eccessiva di ormoni. Ai pazienti con ipertiroidismo vengono spesso prescritti farmaci che abbassano i livelli di ormone tiroideo.

Per alcune persone con problemi alla tiroide, almeno in parte la colpa è di una malattia autoimmune sottostante. In questi casi, il sistema immunitario scambierà le cellule del corpo per agenti nocivi e le attaccherà. Condizioni come il morbo di Graves possono causare ipertiroidismo, mentre altre malattie come la malattia di Hashimoto possono causare ipotiroidismo. Il diabete di tipo 1 è anche considerato un fattore di rischio per l'ipotiroidismo e l'ipertiroidismo.

La gravidanza è stata anche collegata a problemi alla tiroide, anche nelle donne che non hanno una storia di malattie della tiroide. I medici monitoreranno regolarmente i livelli di ormone tiroideo per garantire una buona salute sia alla madre che al bambino. Alcune donne sperimentano problemi di tiroide iperattiva o ipoattiva fino a un anno dopo il parto. Le donne con problemi tiroidei preesistenti sono esortate a trattare la loro condizione prima di rimanere incinta.



Infine, l'assunzione di iodio può svolgere un ruolo nella salute della tiroide. La ghiandola tiroidea utilizza lo iodio per produrre ormoni, quindi una quantità inadeguata o eccessiva di iodio nella dieta può contribuire alla malattia della tiroide.

La tua tiroide può causare problemi di sonno?

Gli squilibri della tiroide sono stati collegati a problemi di sonno. L'ipertiroidismo (iperattivo) può causare difficoltà a dormire a causa di eccitazioni da nervosismo o irritabilità, così come debolezza muscolare e costante sensazione di stanchezza. Una tiroide iperattiva può anche portare a sudorazioni notturne e frequenti impulsi a urinare, entrambi i quali possono disturbare il sonno.

Le persone con ipotiroidismo (iperattività), d'altra parte, spesso hanno difficoltà a tollerare il freddo di notte e dolori articolari o muscolari che disturbano il sonno. Alcuni studi hanno collegato una tiroide ipoattiva a sonno di scarsa qualità , un inizio di sonno più lungo - o il tempo necessario per addormentarsi - e una durata del sonno più breve durante la notte. I giovani, gli individui con un indice di massa corporea relativamente basso e le donne sono tutti considerati a maggior rischio di sviluppare problemi di sonno a causa dell'ipotiroidismo.

L'ipotiroidismo può anche causare ipersonnia, ovvero l'irrefrenabile bisogno di dormire o cali di sonno che si verificano quotidianamente. L'ipersonnia può verificarsi a causa di un disturbo medico sottostante e l'ipotiroidismo è considerato la principale causa di ipersonnia dovuta a un disturbo del sistema endocrino. Inoltre, l'ipotiroidismo non trattato può essere scambiato per ipoventilazione correlata al sonno o respirazione eccessivamente lenta o superficiale che si verifica principalmente durante il sonno.

La malattia della tiroide può essere un fattore predisponente per sindrome delle gambe senza riposo (RLS) . Le persone con questo disturbo provano sensazioni spiacevoli o spiacevoli alle gambe mentre il corpo è a riposo. Nella maggior parte dei casi, i sintomi della RLS si verificano spesso la sera o all'inizio del sonno. Poiché il disturbo è così distruttivo, RLS può portare a una significativa perdita di sonno e disturbi diurni. Sebbene i casi siano piuttosto rari, anche una tiroide iperattiva è considerata un fattore predisponente per terrori notturni , un tipo di disturbo del sonno da parasonnia caratterizzato da improvvisi scoppi di terrore durante la notte.Ricevi le ultime informazioni sul sonno dalla nostra newsletterIl tuo indirizzo email sarà utilizzato solo per ricevere la newsletter di thesleepjudge.com.
Ulteriori informazioni possono essere trovate nel nostro politica sulla riservatezza .

Le abitudini del sonno possono avere un ruolo nella suscettibilità alle malattie della tiroide. Uno studio ha scoperto che le persone che dormono meno di sette ore al giorno sono maggiormente a rischio di sviluppare ipertiroidismo, mentre dormire più di otto ore al giorno può aumentare il rischio di una funzione tiroidea sia iperattiva che ipoattiva. Inoltre, si ritiene che il sonno ottimale supporti un sistema immunitario sano e le persone con un sistema immunitario più debole corrono un rischio maggiore di sviluppare disfunzione tiroidea.

Quando vedere un dottore

L'ipotiroidismo si sviluppa lentamente, quindi molte persone non noteranno i loro sintomi per anni. Condivide anche i sintomi con una vasta gamma di altre condizioni mediche, quindi il medico probabilmente ordinerà ulteriori test. Lo stesso vale per l'ipertiroidismo e la maggior parte delle diagnosi di tiroide iperattiva comporta anche più esami del sangue. Per molti pazienti anziani, l'ipertiroidismo può presentarsi in modo diverso e può essere scambiato per depressione o demenza perché può causare sintomi simili come perdita di appetito e ritiro sociale.

Questi esami del sangue aggiuntivi possono valutare i conteggi di tiroxina, triiodotironina e tireotropina per determinare se la tiroide è iperattiva o ipoattiva. Alle persone con ipotiroidismo può essere prescritta la levotiroxina, un ormone artificiale destinato a potenziare la funzione tiroidea, e testata da sei a otto settimane dopo aver iniziato a prendere il farmaco per vedere se la loro conta è migliorata. Se si sospetta l'ipertiroidismo, al paziente può essere prescritto metimazolo o un altro tipo di farmaco anti-tiroideo.

Il test della tiroide è spesso richiesto per le donne in gravidanza a causa del loro maggior rischio di sviluppare malattie della tiroide. Questi test possono anche essere suggeriti per le persone che cercano un trattamento per la fertilità, poiché sia ​​l'ipotiroidismo che l'ipertiroidismo possono portare a difficoltà di concepimento.

Se noti un nodulo irregolare o gonfiore sul lato della gola, potresti prendere un appuntamento con il medico: questo potrebbe essere il primo segno di cancro alla tiroide , una condizione che ogni anno viene diagnosticata a circa 47.000 adulti. Altri sintomi del cancro alla tiroide includono difficoltà a respirare o deglutire o una voce insolitamente rauca. Il cancro alla tiroide può avere origine a causa di condizioni geneticamente ereditate e l'esposizione alle radiazioni, specialmente da bambino, può anche aumentare il rischio.

Suggerimenti per dormire meglio con problemi alla tiroide

Le persone con malattie della tiroide che soffrono di perdita di sonno o disturbi possono trovare sollievo adottando determinate misure.

Per molti, trovare la giusta temperatura della camera da letto è fondamentale. Molti esperti lo concordano 65 gradi Fahrenheit (18,3 gradi Celsius) (11) è la temperatura del sonno ottimale per la maggior parte delle persone. Tuttavia, quelli con malattie della tiroide possono sentirsi diversamente, poiché l'ipertiroidismo può causare sudorazione notturna e l'ipotiroidismo può ridurre la tolleranza al freddo. L'intervallo di 60-67 gradi Fahrenheit (15,6-19,4 gradi Celsius) è considerato ragionevole e potresti scoprire che la tua temperatura preferita non rientra in questo intervallo se vivi con una malattia della tiroide.

Praticare bene igiene del sonno può anche migliorare la qualità del sonno indipendentemente dal fatto che tu abbia o meno una condizione della tiroide. L'igiene del sonno si riferisce a pratiche e abitudini che promuovono un sonno coerente, ininterrotto e ristoratore. Questi includono andare a letto e svegliarsi alla stessa ora (anche nei fine settimana), evitando dispositivi elettronici fino a un'ora prima di coricarsi e rilassarsi la sera con musica soft, stretching leggero e altre attività rilassanti.

Una dieta sana è fondamentale anche per l'igiene del sonno. I pasti pesanti prima di andare a dormire possono disturbare il sonno, quindi è meglio optare per spuntini leggeri. Le persone con problemi di tiroide dovrebbero prestare particolare attenzione al loro apporto di iodio, poiché troppo o troppo poco iodio nella propria dieta può influenzare l'attività tiroidea. Potresti anche voler evitare caffeina e alcol nelle ore prima di andare a letto, poiché entrambe queste sostanze possono disturbare il sonno.

  • questo articolo è stato utile?
  • Non