Sintomi dell'insonnia

Secondo vari studi, Dal 10% al 30% degli adulti Esperienza insonnia sintomi. Questo disturbo del sonno è caratterizzato da difficoltà persistente addormentarsi o rimanere addormentati ogni notte. I segni ei sintomi dell'insonnia variano da persona a persona e dipendono in gran parte dal fatto che l'insonnia sia una condizione cronica oa breve termine.

Sintomi di insonnia cronica

Per ricevere una diagnosi di insonnia cronica, i pazienti devono manifestare sintomi almeno tre volte a settimana per almeno tre mesi. Una diagnosi per l'insonnia cronica dipende da altri due fattori: sintomi nonostante adeguate opportunità di sonno e conseguenti menomazioni diurne.



La difficoltà ad addormentarsi è nota come insonnia da insonnia, mentre la difficoltà a rimanere addormentata è nota come insonnia da mantenimento del sonno. In alcuni casi, le persone con insonnia incontrano problemi sia con l'inizio del sonno che con il mantenimento del sonno. I problemi di insorgenza e mantenimento del sonno sono stati documentati in tutti i gruppi di età. I periodi di latenza del sonno (il tempo necessario per addormentarsi) o la veglia durante la notte possono costituire insonnia cronica se superano i 20 minuti per i bambini e i giovani adulti o i 30 minuti per gli adulti.

Le persone con insonnia cronica possono spesso svegliarsi prima di quanto desiderano. Molti pazienti, più comunemente bambini e anziani che necessitano della supervisione di un caregiver, resistono anche all'idea di seguire un programma di sonno sano. Inoltre, le persone con insonnia spesso sperimentano una o più delle seguenti menomazioni durante il giorno dopo un periodo di sonno affetto da insonnia:

  • Stanchezza e malessere
  • Difficoltà a concentrarsi, prestare attenzione o ricordare le cose
  • Compromissione del loro rendimento sociale, professionale e accademico
  • Irritabilità e disturbi dell'umore
  • Eccessiva sonnolenza diurna
  • Iperattività, aggressività e altri problemi comportamentali
  • Aumento del rischio di errori e incidenti

Sintomi di insonnia a breve termine

I sintomi ei criteri diagnostici per l'insonnia a breve termine sono abbastanza simili a quelli per l'insonnia cronica, ma c'è una differenza fondamentale: i pazienti hanno avuto problemi di insonnia o mantenimento del sonno per meno di tre notti a settimana e / o meno di tre mesi.

Lettura correlata

  • donna sdraiata sveglia a letto
  • anziano che dorme
  • Insonnia

È anche importante distinguere l'insonnia a breve termine dai disturbi caratterizzati da disallineamenti temporanei del ritmo circadiano e problemi di sonno associati a causa di fattori ambientali. Gli esempi includono il disturbo del sonno da lavoro a turni che colpisce in gran parte le persone che lavorano di notte e il jet lag che colpisce i viaggiatori internazionali. Questi disturbi spesso comportano l'inizio del sonno e difficoltà nel mantenimento del sonno, ma l'insonnia è un sintomo, piuttosto che la causa sottostante. L'insonnia a breve termine si verifica nonostante la mancanza di disallineamento circadiano.Ricevi le ultime informazioni durante il sonno dalla nostra newsletterIl tuo indirizzo email sarà utilizzato solo per ricevere la newsletter di thesleepjudge.com.
Ulteriori informazioni possono essere trovate nel nostro politica sulla riservatezza .



Mentre l'insonnia a breve termine può essere una condizione isolata, c'è spesso una variabile sottostante che fa precipitare i sintomi dell'insonnia. L'insonnia a breve termine può essere associata a disturbi di salute mentale, condizioni mediche o abuso di sostanze. Anche i fattori di stress diurni legati al lavoro o alla vita familiare possono portare a sintomi a breve termine. Detto questo, alcune persone sperimentano insonnia a breve termine senza fattori precipitanti.

Molte persone con insonnia a breve termine vedranno i loro sintomi diminuire gradualmente, specialmente se la loro insonnia si è verificata insieme a un evento doloroso o una condizione temporanea. Se non affrontata, tuttavia, l'insonnia a breve termine può svilupparsi in una condizione cronica che richiede più interventi.

Complicazioni dell'insonnia

L'insonnia cronica può avere un impatto significativo sulla salute e sul benessere generale di una persona. Può aumentare il tuo rischio per certo problemi medici e anche esacerbare condizioni preesistenti, come:



  • Asma e altri problemi respiratori e respiratori
  • Problemi cardiovascolari come aritmia, ipertensione, malattie cardiache e insufficienza cardiaca
  • Ansia, depressione e pensieri suicidi
  • Abuso di sostanze
  • Dolore cronico
  • Complicazioni della gravidanza, incluso aumento del dolore durante il travaglio, parto prematuro e basso peso alla nascita per il bambino
  • Infiammazioni e altri problemi del sistema immunitario che rendono più difficile per il corpo allontanare germi e infezioni
  • Problemi metabolici che influenzano i rilasci ormonali che regolano l'appetito e la digestione, che a loro volta possono portare all'obesità e ad altri problemi di salute

Quando vedere un medico sull'insonnia

In generale, dovresti consultare il tuo medico o un altro medico accreditato se la continua mancanza di sonno influisce negativamente sul tuo umore, sulle prestazioni e su altri aspetti della tua vita quotidiana. Anche se non hai manifestato sintomi tre volte alla settimana o per almeno tre mesi, potresti qualificarti per una diagnosi di insonnia a breve termine.

Diari del sonno possono servire come risorse utili per il tuo medico. Per un paio di settimane prima dell'appuntamento, prendi appunti sul tempo addormentato e sveglio, sui modelli di latenza del sonno, sugli episodi di veglia e su altri aspetti del ciclo del sonno notturno. Dovresti anche documentare come ti senti durante il giorno, quanto spesso ti alleni e quanto caffeina o alcol tu consumi.

Il primo passo di una diagnosi di insonnia di solito consiste in un esame medico e un questionario. Questi componenti aiutano il medico a determinare se la tua insonnia è una condizione isolata o se stai riscontrando sintomi dovuti ad altri fattori sottostanti. Possono anche utilizzare questi test per escludere altri disturbi del sonno come apnea notturna .

Una volta completati questi passaggi iniziali, il medico può prescrivere uno o più dei seguenti tre test:

  • Studio del sonno: Alcuni studi sul sonno monitorare la latenza del sonno, la veglia e altri dati nel corso di una notte intera. Puoi completare questi studi in un centro del sonno oa casa, a seconda della raccomandazione del medico. Altri studi includono più test di latenza del sonno, condotti durante una serie di sonnellini, e il mantenimento diurno dei test di veglia che misurano come ti senti e come ti esibisci durante il giorno.
  • Actigrafia : Questo tipo di test di monitoraggio valuta la qualità del sonno durante la notte. Dovrai indossare un piccolo sensore del corpo per questo studio, che può durare da tre a 14 giorni.
  • Analisi del sangue: Come ulteriore precauzione per garantire che la tua insonnia non possa essere attribuita a una condizione sottostante, un medico può ordinare questi test per verificare la presenza di problemi alla tiroide e altri problemi che contribuiscono alla perdita di sonno.

Trattamento per l'insonnia varia in base alla diagnosi specifica. Per l'insonnia cronica, potresti sottoporsi da sei a otto settimane di terapia cognitivo comportamentale (CBT) per aiutarti ad addormentarti più velocemente e dormire senza svegliarti durante la notte. Questa terapia può essere condotta online, per telefono o di persona con un medico, un infermiere o un terapista. Possono anche essere prescritti benzodiazepine e altri farmaci per il sonno. In alternativa, il medico può raccomandare farmaci da banco come integratori di melatonina o antistaminici con ausili per il sonno.

Per alcune persone con insonnia cronica o di breve durata, migliorare l'igiene del sonno può ridurre i sintomi in misura significativa. I passaggi verso una buona igiene del sonno includono il mantenimento di una camera da letto sana che favorisca il sonno, andare a letto alla stessa ora ogni notte (compresi i fine settimana), evitare i sonnellini diurni e astenersi da caffeina, alcol e nicotina prima di coricarsi.

  • questo articolo è stato utile?
  • Non