Sintomi di disturbo da lavoro a turni

Disturbo del sonno da lavoro a turni è un disturbo del ritmo circadiano del sonno caratterizzato da problemi di sonno che derivano da orari di lavoro lunghi o irregolari. Il termine 'lavoro a turni' si riferisce a qualsiasi orario di lavoro che non rientra nelle ore di 7:00 e 18:00 . Mentre qualsiasi lavoratore a turni può farlo sviluppare sintomi , il disturbo colpisce principalmente i dipendenti con turni notturni, mattutini o a rotazione.

Se non trattato, il disturbo del lavoro a turni può portare a gravi problemi di salute. La condizione può anche avere un impatto negativo sulla prestazione professionale del lavoratore e metterlo a maggior rischio di commettere un errore o di essere coinvolto in un incidente sul lavoro. Identificare i sintomi del disturbo da lavoro a turni e cercare un trattamento è vitale per la salute, il benessere e la sicurezza del paziente.



Secondo la classificazione internazionale dei disturbi del sonno (terza edizione) dell'American Academy of Sleep Medicine, i due sintomi principali del disturbo da lavoro a turni sono:

  • Insonnia: Le persone con disturbo da lavoro a turni spesso hanno difficoltà ad addormentarsi e / oa mantenere il sonno. Specifica sintomi di insonnia spesso variano in base al turno. Ad esempio, i lavoratori che timbrano tra le 4:00 e le 7:00 spesso hanno difficoltà ad addormentarsi, mentre quelli con turni serali tendono a svegliarsi durante la notte. La persona media con disturbo da lavoro a turni perde da una a quattro ore di sonno a notte.
  • Sonnolenza eccessiva: Il disturbo da lavoro a turni può causare affaticamento e riduzione della vigilanza mentre la persona è al lavoro durante la notte o nelle prime ore del mattino. Spesso sentono il bisogno di fare un pisolino almeno una volta durante il loro turno. Queste menomazioni possono anche ridurre la loro capacità di prestazione e possono rappresentare un rischio per la sicurezza.

Molti lavoratori a turni hanno problemi di sonno quando iniziano a lavorare in orari irregolari. Per qualificarsi per una diagnosi di disturbo da lavoro a turni, il lavoratore deve segnalare sintomi ricorrenti per almeno tre mesi e, attraverso actigrafia e registrazione del sonno , dimostrare schemi sonno-veglia disturbati per almeno due settimane. I medici possono eseguire ulteriori test per assicurarsi che i sintomi non siano spiegati meglio da un'altra malattia o condizione sottostante.

Lettura correlata

Ricevi le ultime informazioni durante il sonno dalla nostra newsletterIl tuo indirizzo email sarà utilizzato solo per ricevere la newsletter di thesleepjudge.com.
Ulteriori informazioni possono essere trovate nel nostro politica sulla riservatezza .

Disturbo da lavoro a turni vs insonnia

Insonnia è un disturbo del sonno caratterizzato da 'difficoltà persistente' con l'inizio, la durata, il consolidamento o la qualità del sonno. Le persone con insonnia lottano con il sonno nonostante si assegnino abbastanza tempo durante la notte e utilizzino una zona confortevole per dormire. Provano un'eccessiva sonnolenza diurna e altri disturbi mentre sono svegli. Queste menomazioni possono includere:



  • Stanchezza o malessere
  • Difficoltà a prestare attenzione o concentrazione
  • Compromissione della memoria
  • Disturbi dell'umore o irritabilità
  • Eccessiva sonnolenza diurna
  • Iperattività, impulsività, aggressività e altri problemi comportamentali
  • Motivazione, energia o iniziativa ridotte
  • Elevato rischio di errori o incidenti
  • Sentimenti di insoddisfazione del sonno

L'insonnia può manifestarsi indipendentemente, ma spesso accompagna malattie concomitanti, disturbi della salute mentale e disturbi del sonno. Sebbene il disturbo da lavoro a turni sia considerato una condizione separata, la sua diagnosi spesso dipende dai sintomi dell'insonnia. Gli studi lo hanno scoperto più persone con disordine da lavoro a turni ha l'insonnia, al contrario di coloro che provano solo un'eccessiva sonnolenza al lavoro senza sintomi di insonnia quando cercano di dormire.

La relazione gallina e uovo tra disturbo del lavoro a turni e insonnia è spiegata al meglio in questo modo: il lavoro a turni può creare una discrepanza tra il tuo ritmo circadiano e i cicli di luce e oscurità naturali. Questo disallineamento può causare problemi ad addormentarsi, rimanere addormentati o ricevere un sonno di alta qualità. Nel corso del tempo, questi sintomi di insonnia, insieme al lavoro a turni continuato, causano una significativa perdita di sonno. Ciò può giustificare una diagnosi per il disturbo del lavoro a turni. Tuttavia, anche i sintomi persistenti dell'insonnia possono giustificare una diagnosi separata.

Quando i sintomi di insonnia persistono per almeno tre volte alla settimana per almeno tre mesi, i pazienti possono ricevere una diagnosi di insonnia cronica. La condizione è nota come insonnia a breve termine fino a quando non viene raggiunto il benchmark di durata di tre mesi, poiché alcune persone sperimentano sintomi di insonnia temporanei a causa di fattori ambientali. Allo stesso modo, i sintomi del disturbo da lavoro a turni devono essere segnalati per almeno tre mesi per qualificarsi per una diagnosi. Per molti lavoratori a turni, i loro sintomi iniziano a migliorare una volta che passano a un programma di lavoro più tradizionale.



In che modo i sintomi del disturbo da lavoro a turni influenzano la vita quotidiana?

Il disturbo da lavoro a turni può portare a gravi complicazioni a lungo termine , Compreso:

  • Malattia: il disturbo da lavoro a turni può esporre le persone a un rischio maggiore per varie condizioni mediche, tra cui cancro, malattie cardiovascolari e disturbi gastrointestinali.
  • Dipendenza da alcol e droghe: molte persone con disturbo da lavoro a turni si auto-medicano con alcol o droghe per migliorare il loro sonno.
  • Dieta povera: alcuni studi hanno collegato il disturbo del lavoro a turni con abitudini alimentari malsane.

Un'altra preoccupazione evidente è la sicurezza dei lavoratori. La combinazione di stanchezza e ridotta concentrazione espone le persone con disordine da lavoro a turni a un rischio maggiore di essere coinvolte in un incidente, sul posto di lavoro o per strada durante il tragitto da e verso il lavoro. Si ritiene che diversi disastri di alto profilo si sono verificati in parte a causa della fatica legata al lavoro. Questi includono il crollo della centrale nucleare di Chernobyl nel 1986 e l'incidente della Exxon Valdez del 1989.

Se sei un lavoratore a turni che soffre di sintomi di insonnia e / o eccessiva sonnolenza da sveglio, dovresti consultare il tuo medico o un medico del sonno certificato dal consiglio per la valutazione clinica e le opzioni di trattamento.

  • questo articolo è stato utile?
  • Non
  • Riferimenti

    +5 Fonti
    1. 1. Redeker, N., Caruso, C., Hashmi, S., Mullington, J., Grandner, M. e Morganthaler, T. (2019). Interventi sul posto di lavoro per promuovere la salute del sonno e una forza lavoro vigile e sana. Journal of Clinical Sleep Medicine, 15 (4). Recuperato da https://doi.org/10.5664/jcsm.7734
    2. Due. Accademia americana di medicina del sonno. (2014). La classificazione internazionale dei disturbi del sonno - Terza edizione (ICSD-3). Darien, IL. https://aasm.org/
    3. 3. Belcher, R., Gumenyuk, V., & Roth, T. (2015). L'insonnia nel disturbo del lavoro a turni è correlata a compromissione professionale e neurofisiologica. Journal of Clinical Sleep Medicine, 11 (4). Recuperato da https://doi.org/10.5664/jcsm.4606
    4. Quattro. Wickwire, E., Geiger-Brown, J., Scharf, S. e Drake, C. (2017). Lavoro a turni e lavoro a turni Disturbo del sonno, prospettive cliniche e organizzative. Petto, 151 (5), 1156–1172. Recuperato da https://doi.org/10.1016/j.chest.2016.12.007
    5. 5. Åkerstedt, T. e Wright, Jr., K. P. (2010). Perdita di sonno e affaticamento nel lavoro a turni e disturbo da lavoro a turni. Cliniche per la medicina del sonno, 4 (2), 257–271. Recuperato da https://doi.org/10.1016/j.jsmc.2009.03.001