Insonnia postpartum

L'insonnia è un problema comune per donne incinte , soprattutto durante il terzo trimestre. Alcuni studi stimano approssimativamente tre quarti delle donne manifestare sintomi di insonnia durante le fasi successive della gravidanza. Questi sintomi includono difficoltà sia ad addormentarsi che a rimanere addormentati, così come i risvegli notturni. Sfortunatamente, questi disturbi del sonno spesso continuano dopo che la donna ha partorito e alcuni dormono anche meno durante il prime settimane dopo il parto di quanto non facciano durante la gravidanza.

I problemi di sonno postpartum possono anche derivare da modifiche a il programma del sonno della madre . Le prime sei settimane dopo il parto possono essere particolarmente difficili. Gli studi hanno rilevato che la neomamma media riceve circa sei ore di sonno ogni notte durante questo periodo.



Che cosa causa l'insonnia postpartum?

Insonnia è un disturbo del sonno che si ritiene influisca 10-30% degli adulti . È definito come difficoltà persistente con inizio del sonno, mantenimento, consolidamento o qualità. L'insonnia si manifesta nonostante il tempo a disposizione per dormire ogni notte o una comoda zona notte, e porta a un'eccessiva sonnolenza diurna e ad altri disturbi quando la persona è sveglia.

Se questi sintomi si verificano almeno tre volte alla settimana e persistono per almeno tre mesi, una persona può ricevere una diagnosi di insonnia cronica. La condizione è nota come insonnia a breve termine se la durata è inferiore a 3 mesi.

Disturbi del sonno, sonno inadeguato e sintomi di insonnia sono tutti comuni durante la gravidanza. La maggior parte delle madri deve affrontare anche nuove difficoltà legate al sonno dopo il parto. I neonati si svegliano frequentemente e necessitano di poppate durante il giorno e la notte. Queste richieste spesso costringono le madri ad adattare i propri orari del sonno e, in molti casi, a dormire meno durante la notte.



Inoltre, le donne subiscono cambiamenti ormonali durante il periodo postpartum. Questi includono una diminuzione della produzione di progesterone, un ormone sessuale femminile con proprietà che inducono il sonno e cambiamenti nei livelli di melatonina, che il corpo produce la sera per favorire sonnolenza e rilassamento. Questi aggiustamenti possono influenzare la donna ritmo circadiano , che regola non solo il sonno ma anche l'umore, l'appetito e altre funzioni corporee.

La depressione postpartum, o depressione perinatale, può essere un altro ostacolo al sonno. Questo disturbo che colpisce le neomamme può causare estrema tristezza, ansia e stanchezza . Circa una donna incinta su otto sperimenterà la depressione postpartum. La difficoltà ad addormentarsi e il sonno eccessivo sono due sintomi comuni di questa condizione. L'insonnia può essere a catalizzatore o un sintomo di depressione postpartum. Uno studio ha rilevato che le neo mamme che dormono male sono più di tre volte più probabile sperimentare la depressione rispetto a quelli con una buona qualità del sonno.

I disturbi del sonno postpartum possono essere una cosa seria. Non solo hanno un effetto negativo sulla madre, ma potenzialmente anche sul loro bambino e partner. I ricercatori hanno suggerito un legame tra la salute comportamentale di una madre e lo sviluppo psicosociale del loro bambino. Inoltre, studi hanno dimostrato che le donne che soffrono di insonnia cronica dopo il parto sono a maggior rischio di sviluppare dolore postpartum .



Suggerimenti per trattare l'insonnia e migliorare il sonno postpartum

Mentre le misure per trattamento dell'insonnia dipendono dalla salute e dalla storia medica di una persona, le persone possono sperimentare una riduzione dei sintomi attraverso terapia cognitivo comportamentale per l'insonnia (CBT-I) . Questo tipo di terapia, normalmente offerta da un professionista sanitario autorizzato, implica l'identificazione di pensieri e convinzioni problematiche o imprecise sul sonno e la loro sostituzione con atteggiamenti più sani. Componenti specifici della terapia cognitivo-comportamentale possono includere: Ottenere le ultime informazioni durante il sonno dalla nostra newsletterIl tuo indirizzo email sarà utilizzato solo per ricevere la newsletter di thesleepjudge.com.
Ulteriori informazioni possono essere trovate nel nostro politica sulla riservatezza .

  • Educazione al sonno : Imparando di più su come funziona il sonno e su cosa possiamo fare per riposare di più ogni notte, le persone con insonnia e altri disturbi del sonno possono affrontare le loro difficoltà da una prospettiva più informata. Mantenere un file diario del sonno promuove la consapevolezza dei modelli di sonno.
  • Igiene del sonno : Il termine igiene del sonno si riferisce a pratiche che migliorano il sonno, come seguire una routine diurna che promuove il riposo notturno e il mantenimento di un ambiente di sonno confortevole e sano. La temperatura della camera da letto e i livelli di luce, l'assunzione di caffeina e alcol, gli orari dei pasti e l'esercizio fisico svolgono tutti un ruolo nell'igiene del sonno.

Lettura correlata

  • donna sdraiata sveglia a letto
  • anziano che dorme
  • Insonnia
  • Controllo dello stimolo : Alcune persone sviluppano ansia per il sonno dopo aver affrontato l'insonnia e altri disturbi notturni e hanno bisogno di essere ricondizionati per dormire più profondamente. Il controllo dello stimolo sottolinea l'importanza di usare un letto solo per dormire e fare sesso, alzarsi dal letto nelle notti in cui è difficile addormentarsi e impostare una sveglia per lo stesso orario di sveglia ogni giorno della settimana.
  • Restrizione e compressione del sonno : In base al diario del sonno del paziente, un professionista della CBT-I può raccomandare di ridurre la quantità di tempo che trascorre a letto ogni notte.
  • Rilassamento : La respirazione controllata, la meditazione e altre tecniche di rilassamento possono aiutare le persone a rilassarsi la sera e ad addormentarsi se si svegliano durante la notte

Le neomamme dovrebbero sempre parlare con un medico prima di assumere farmaci per il sonno o antidepressivi su prescrizione o da banco e informarsi sulle preoccupazioni per la propria salute e quella del proprio bambino.

Oltre ai metodi di trattamento dell'insonnia, le neomamme che hanno problemi a dormire possono provare uno dei seguenti tecniche per ottenere un po 'di shuteye in più mentre si prende cura di un neonato.

  • Riorganizza il tuo programma di sonno : Come attesterà qualsiasi nuovo genitore, molti neonati hanno orari di sonno irregolari. Dormire quando il loro bambino dorme , sia di notte che durante i sonnellini, possono aiutare le madri ad abituarsi al programma di sonnellino del loro piccolo e ad ottenere una quantità adeguata di sonno ogni giorno / notte. Tieni presente che i neonati possono dormire fino a 17 ore al giorno , quindi le madri saranno sveglie per la maggior parte del tempo in cui il loro bambino dorme.
  • Condividi il carico di lavoro : Le madri che crescono il loro bambino con un partner possono alternare le responsabilità per prendersi cura del loro bambino. Questo può coltivare più tempo per dormire. Le madri single possono avere parenti o amici che possono aiutare con i compiti di custodia dei bambini.
  • Fai una passeggiata mattutina : Dopo una notte insonne trasportando per il loro bambino, le madri possono ricaricarsi un po 'facendo una passeggiata quella mattina. L'esposizione alla luce solare naturale può riallineare il ritmo circadiano, che normalmente è calibrato con il sorgere e il calare del sole. Un esercizio moderato può anche aiutarli a dormire più profondamente la notte successiva.
  • Non consumare alcol : Ci sono due ragioni importanti per cui le neo mamme potrebbero voler evitare di bere alcolici. In primo luogo, l'astensione dall'alcol è considerata il l'opzione più sicura per le madri che allattano . In secondo luogo, bere può effettivamente diminuire la qualità del sonno . Sebbene l'alcol abbia proprietà sedative e possa indurre un sonno più rapido, le persone spesso sperimentano la frammentazione del sonno più tardi nella notte.

Se noti problemi di sonno dopo il parto, non esitare a contattare il tuo medico o un altro medico autorizzato. Piccole difficoltà nel sonno possono trasformarsi in problemi più seri.

Puoi cercare aiuto o programmare una visita con il tuo medico se si verifica una o più delle seguenti condizioni:

  • Russare: Alcune donne incinte sviluppano l'apnea notturna, un disturbo caratterizzato da forti russamenti e ripetuti episodi di soffocamento (ostruzione delle vie aeree) durante la notte. Questo può persistere nel periodo postpartum.
  • Insorgenza del sonno ricorrente o problemi di mantenimento del sonno: Se hai continuamente difficoltà ad addormentarti e / o rimanere addormentato dopo che il tuo bambino si è svegliato durante la notte, questo potrebbe indicare insonnia o un altro disturbo del sonno.
  • Sintomi della depressione postpartum: Questi includono non solo l'insonnia, ma anche sentimenti di disperazione e mancanza di motivazione per prenderti cura di te stesso.
  • Sonno involontario: Annuire quando non hai intenzione di addormentarti può mettere a rischio il tuo neonato, soprattutto se lo stai tenendo in braccio o allattandolo.
  • Tempi di reazione ridotti: Rispondere più lentamente a determinate situazioni, come guidare o far cadere un oggetto, sono possibili indicazioni che non dormi abbastanza.

L'Office on Women’s Health, una suddivisione del Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti, gestisce una linea di assistenza per le donne che soffrono di depressione postpartum e altri disturbi di salute mentale. Questo numero può essere raggiunto al numero 1-800-994-9662 dalle 9:00 alle 18:00 ora solare orientale, dal lunedì al venerdì.

  • questo articolo è stato utile?
  • Non