Il sondaggio internazionale sulla camera da letto della National Sleep Foundation 2013 è stato il primo a esplorare le differenze di sonno tra sei paesi

Washington, DC - 3 settembre 2013 - La National Sleep Foundation (NSF) ha pubblicato oggi il suo primo sondaggio internazionale, il 2013 International Bedroom Poll , confrontando tempi di sonno, atteggiamenti, abitudini e routine per andare a dormire di coloro che si trovano negli Stati Uniti, Canada, Messico, Regno Unito, Germania e Giappone di età compresa tra i 25 ei 55 anni.

Il Giappone e gli Stati Uniti riportano la quantità minima di sonno.

Giapponesi e americani riferiscono di dormire da 30 a 40 minuti in meno nei giorni feriali rispetto a quelli degli altri paesi esaminati, con una media di 6 ore e 22 minuti e 6 ore e 31 minuti di sonno, rispettivamente. Due terzi dei giapponesi (66%) afferma di dormire meno di 7 ore durante la notte di lavoro, rispetto al 53% degli americani, al 39% nel Regno Unito, al 36% dei tedeschi, al 30% dei canadesi e al 29% dei messicani. Uno su cinque negli Stati Uniti (21%), Giappone (19%) e Regno Unito (18%) dichiara di dormire meno di sei ore a notte durante la settimana lavorativa, circa il doppio rispetto agli altri paesi (11% Messico , 10% Germania, 7% Canada,)



Forse per compensare il minor sonno, circa la metà (51%) dei giapponesi e degli americani ha fatto almeno un pisolino nelle ultime due settimane. Ogni paese ha riferito di dormire nei fine settimana, con una media di 45 minuti in più nei giorni in cui non lavorano.

'In qualità di primo sondaggio di opinione pubblica internazionale sul sonno, il sondaggio sulla camera da letto della National Sleep Foundation 2013 fornisce un importante contributo al campo', ha commentato Namni Goel, PhD, ricercatore associato di psicologia in psichiatria presso l'Università della Pennsylvania Perelman School of Medicine e un membro del gruppo di esperti del sondaggio internazionale sulle camere da letto 2013 della NSF. “Anche se sappiamo che tutti dormono, le differenze culturali piuttosto notevoli all'interno di questa esperienza universale non sono state adeguatamente esplorate. La speranza di NSF è che questo sondaggio iniziale ispiri ulteriori ricerche su questo argomento critico ma poco studiato '.

Meno della metà delle persone nella maggior parte dei paesi dorme bene ogni notte.

Meno della metà delle persone in Messico (48%), Stati Uniti (44%), Canada (43%), Regno Unito (42%) e Germania (40%) e poco più della metà in Il Giappone (54%) afferma di dormire bene la notte ogni notte o quasi ogni notte nelle notti di lavoro o nei giorni feriali.



Un quarto di quelli nel Regno Unito (27%), negli Stati Uniti (25%) e in Canada (23%) afferma di dormire raramente o mai di dormire bene la notte durante la settimana lavorativa. In particolare, uno su dieci nel Regno Unito (11%) afferma di non dormire mai una buona notte durante le notti di lavoro, il doppio della percentuale degli altri paesi intervistati.

Nonostante la soddisfazione del sonno riportata leggermente più alta, quasi un terzo dei giapponesi (31%, circa il doppio del tasso di tutti gli altri paesi intervistati) afferma di essersi svegliato raramente o mai quando necessario durante la settimana lavorativa, suggerendo che si desidera dormire di più.

'È importante esaminare le differenze culturali nel sonno e non sempre assumere un focus negli Stati Uniti', afferma Jan Born, PhD, Professore di Neuroscienze comportamentali presso l'Università di Tubinga, Germania e membro dell'esperto del sondaggio internazionale sulla camera da letto 2013 della NSF pannello. “Il sonno è profondamente interconnesso con la salute e le prestazioni, ma è spesso trascurato dai ricercatori. Questo sondaggio mostra interessanti variazioni culturali su come affrontiamo questo rituale biologico notturno.



“Cosa rende grande una camera da letto? La risposta potrebbe sorprendervi.

Circa nove su dieci in Messico (92%), Germania (90%) e Regno Unito (86%) e tre quarti negli Stati Uniti (78%) e Canada (78%) concordano di sentirsi più rilassati se la loro camera da letto ha un profumo fresco e gradevole. Inoltre, la maggior parte delle nazionalità intervistate (65% -79%) concorda di adottare misure per assicurarsi che le loro camere abbiano l'odore desiderato.

'Gli studi hanno dimostrato che il profumo gioca un ruolo importante nel rilassamento e nella costruzione della memoria', afferma David Cloud, CEO della National Sleep Foundation. 'Avere un profumo gradevole e una routine rilassante in camera da letto può contribuire a dormire bene la notte. Non importa quale sia la tua nazionalità, trascorrerai circa un terzo della tua vita a letto. L'aria fresca e un profumo gradevole sono ottimi modi per migliorare la tua esperienza di sonno. '

Più della metà dei messicani medita o prega prima di andare a letto, un terzo delle persone nel Regno Unito dorme nudo.

Il sondaggio ha rilevato alcune interessanti differenze culturali nei rituali e nelle abitudini della buonanotte dei sei paesi. Ad esempio, più della metà dei messicani (62%) e quasi la metà degli americani (47%) medita o prega nell'ora prima di dormire.

Quattro su dieci (43%) di quelli nel Regno Unito bevono una bevanda lenitiva come il tè prima di andare a letto e quasi un terzo (30%) del paese ha riferito di dormire nudo.

Forse l'esperienza più comune della buonanotte è la televisione. Almeno due terzi (66% -80%) delle persone in tutti i paesi intervistati guarda la TV nell'ora prima di andare a letto.

'Questo sondaggio rivoluzionario suggerisce che la privazione cronica del sonno è un problema di salute globale significativo', afferma Russell Rosenberg, PhD, Direttore della ricerca e Investigatore presso NeuroTrials Research, Presidente dell'NSF Immediate Past e membro del gruppo di esperti del sondaggio internazionale sulla camera da letto 2013 della NSF. “Il sondaggio internazionale sulla camera da letto della National Sleep Foundation ci obbliga a condurre ulteriori ricerche e ad escogitare soluzioni uniche per convincere tutti a prendere sul serio il sonno. Rilassati, spegni il cellulare e la TV e crea una routine più piacevole per andare a dormire. Preparare il terreno per dormire bene può cambiare la tua vita '.

Consiglio per un sonno salutare della National Sleep Foundation

Per migliorare il tuo sonno, prova i seguenti suggerimenti per dormire:

  • Fare esercizio regolarmente. L'esercizio fisico intenso è il migliore, ma anche un esercizio leggero è meglio di nessuna attività. Fai esercizio in qualsiasi momento della giornata, ma non a scapito del sonno.
  • Vai a dormire e svegliati alla stessa ora ogni giorno ed evita di passare più tempo a letto del necessario.
  • Usa la tua camera da letto solo per dormire per rafforzare l'associazione tra il tuo letto e il sonno. Potrebbe essere utile rimuovere materiali di lavoro, computer e televisori dalla tua camera da letto.
  • Risparmia le tue preoccupazioni per il giorno. Se ti vengono in mente delle preoccupazioni, scrivile in un 'libro delle preoccupazioni' in modo da poterle affrontare il giorno successivo.
  • Se non riesci a dormire, vai in un'altra stanza e fai qualcosa di rilassante finché non ti senti stanco.
  • Se si verificano episodi di sonnolenza diurna eccessiva, russamento o interruzione della respirazione durante il sonno, contattare il proprio medico per uno screening dell'apnea notturna.

Informazioni sulla National Sleep Foundation e sull'International Bedroom Poll 2013

La National Sleep Foundation è impegnata a migliorare la salute e la sicurezza del sonno attraverso l'istruzione, la consapevolezza del pubblico e la difesa. È noto per il suo sondaggio annuale Sleep in America®. La Fondazione è un'organizzazione no-profit di beneficenza, educativa e scientifica con sede ad Arlington, Virginia. I suoi membri includono ricercatori e medici specializzati nella medicina del sonno, professionisti nel campo della salute, della medicina e della scienza, individui, pazienti, famiglie affette da sonnolenza alla guida e più di 900 strutture sanitarie in tutto il Nord America.

L'International Bedroom Poll 2013 è stato sviluppato in modo indipendente dalla National Sleep Foundation. NSF ha ricevuto il sostegno finanziario da Febreze per condurre il sondaggio. Informazioni sulla National Sleep Foundation, sondaggi attuali e altri e un database di centri del sonno membri e professionisti del sonno che possono essere contattati per commentare questa storia o indirizzare i pazienti da intervistare sono disponibili online all'indirizzo www.thesleepjudge.com

Metodologia del sondaggio

La National Sleep Foundation ha incaricato WBA Research di condurre questo sondaggio di opinione pubblica. Al fine di raccogliere le informazioni, sono state condotte in totale 1.501 interviste telefoniche tra un campione casuale di persone negli Stati Uniti, Canada, Messico, Regno Unito, Germania e Giappone. Per qualificarsi per questo studio, gli intervistati dovevano avere un'età compresa tra i 25 ei 55 anni.

Per condurre il sondaggio negli Stati Uniti e in Canada (escluso il Quebec), WBA ha acquistato un campione di numeri di telefono rappresentativo a livello nazionale da SDR Consulting, Inc., e il campione si è rivolto a persone di età compresa tra 25 e 55 anni. Intervistatori professionisti hanno chiamato dalle strutture per interviste telefoniche della WBA situate a Crofton, Maryland e Ithaca, New York. La maggior parte delle interviste è stata condotta nei giorni feriali tra le 17:00 e le 21:00, il sabato tra le 10:00 e le 14:00 e la domenica tra le 16:00 e le 20:00.

Per l'intervista in Canada (Quebec), Messico, Regno Unito, Germania e Giappone, WBA ha collaborato con Rosenthal Research con sede a Barcellona, ​​in Spagna, per coordinare l'acquisto del campione internazionale, nonché la programmazione e l'amministrazione dello strumento di indagine. Nella ricerca del sondaggio, la TV e crea una routine più piacevole per andare a dormire. Preparare il terreno per dormire bene può cambiare la tua vita '.

Per l'intervista in Canada (Quebec), Messico, Regno Unito, Germania e Giappone, WBA ha collaborato con Rosenthal Research con sede a Barcellona, ​​in Spagna, per coordinare l'acquisto del campione internazionale, nonché la programmazione e l'amministrazione dello strumento di indagine. Nella ricerca tramite sondaggio, generalmente non viene intervistata l'intera popolazione, ma viene intervistato un campione di quella popolazione. Pertanto, i dati sono soggetti a errore di campionamento. L'errore di campionamento varierà a seconda della dimensione del campione e delle percentuali esaminate nel campione.

Per le circa 250 interviste condotte per paese per l'International Bedroom Poll della National Sleep Foundation 2013, possiamo aspettarci che i valori del nostro campione siano entro circa 6 punti percentuali del valore reale della popolazione, il 95% delle volte. Ciò significa che se otteniamo un valore del 50 percento dal nostro campione, possiamo essere sicuri al 95 percento che il valore della popolazione è compreso tra il 44 e il 56 percento. Questa misura della differenza del valore del campione dal valore reale, chiamato 'margine di errore', varia con la dimensione del campione e i risultati ottenuti.