Umidità e sonno

L'umidità si riferisce alla concentrazione di vapore acqueo nell'aria. Il livello di umidità nella tua casa può influenzare molti aspetti della tua salute personale. Gli studi hanno trovato entrambi umidità eccessivamente alta e umidità eccessivamente bassa può essere problematico, anche se per motivi diversi.

Anche l'umidità può influire sul sonno. Gli studi lo hanno scoperto alta umidità possono interferire con il ciclo del sonno e importanti processi che si verificano durante cruciali fasi del sonno . Inoltre, i climi umidi sono associati a concentrazioni più elevate di allergeni che innescano reazioni avverse e interrompono il sonno per alcune persone. Mantenere sani livelli di umidità nella tua casa può fare dormire nella tua camera da letto molto più comodo.



In che modo l'umidità influisce sul sonno?

In un adulto sano, i cicli del sonno sono costituiti da quattro fasi distinte . Le prime due fasi del movimento oculare non rapido (NREM) sono considerate sonno leggero. La temperatura corporea, il battito cardiaco, la frequenza respiratoria e l'attività delle onde cerebrali diminuiranno gradualmente durante queste fasi. Il terzo stadio NREM consiste nel sonno profondo, o 'ad onde lente'. Durante questa fase, la temperatura, la frequenza cardiaca e respiratoria e l'attività delle onde cerebrali raggiungono tutti i livelli più bassi del ciclo. La fase a onde lente è fondamentale per la riparazione dei tessuti, il recupero di ossa e muscoli e immunohealth .

Il quarto stadio consiste nel sonno REM, che è notevolmente diverso dagli altri tre. Mentre il tuo corpo è completamente immobile, la tua frequenza respiratoria aumenterà, l'attività delle onde cerebrali aumenterà di nuovo e i tuoi occhi si muoveranno rapidamente. Sognando si verifica anche durante il sonno REM. Questa fase è la chiave per il consolidamento della memoria.

L'elevata umidità può aumentare la veglia e ridurre il tempo trascorso sia nel sonno NREM a onde lente che nel sonno REM. Poiché entrambe queste fasi sono cruciali per la tua salute generale, i dormienti potrebbero riscontrare ulteriori problemi legati al recupero corporeo e al consolidamento della memoria.



L'umidità può anche influire sul sonno in modi indiretti. Un'umidità eccessiva può aggravare i sintomi dell'asma e può anche portare a bronchiti, infezioni respiratorie e altri problemi respiratori che possono causare disturbi del sonno. Allergeni che innescano reazioni avverse da chi dorme sono un'altra preoccupazione. La muffa prospera in ambienti umidi, così come gli acari della polvere, piccole creature che spesso vivono materassi e molle di scatola. L'umidità fa sì che alcune persone sudino eccessivamente, il che può rendere scomodo sdraiarsi a letto.

Al contrario, l'esposizione a livelli di umidità eccessivamente bassi può causare problemi di salute come pelle secca, prurito agli occhi e mal di gola. La bassa umidità è stata anche collegata a infezioni respiratorie.

Migliore umidità per dormire

Umidità relativa è il rapporto tra il vapore acqueo nell'aria e la quantità di vapore che può esistere nell'aria a una data temperatura. L'aria calda può trattenere più vapore, quindi mentre i climi più caldi tendono a sembrare più umidi, l'aria più fresca ha spesso un'umidità relativa più elevata.



La migliore umidità relativa per dormire e altre attività indoor è stata discussa. Secondo l'Environmental Protection Agency, la migliore umidità relativa interna è compresa tra il 30% e il 50% e non dovrebbe mai superare il 60%. Altri studi suggeriscono che dal 40% al 60% è una gamma migliore. Indipendentemente da ciò, il 60% sembra essere la soglia concordata per l'umidità interna.

PER umidostato può essere utile se hai problemi a controllare i livelli di umidità interna. Questi dispositivi montati a parete sono collegati al sistema HVAC di casa tua. È sufficiente impostare l'umidostato sulla percentuale di umidità relativa desiderata. Quando questa percentuale viene superata, il sistema HVAC si accenderà automaticamente e ridurrà l'umidità al livello prescritto.

Per il massimo comfort, dovresti anche assicurarti che il termostato nella tua camera da letto sia nella giusta impostazione. Molti esperti concordano sul temperatura ideale per dormire è di 65 gradi Fahrenheit (18,3 gradi Celsius). Anche se questo potrebbe sembrare freddo per alcuni, 65 gradi si allinea con il calo naturale della temperatura corporea che si verifica durante il sonno e impedisce il surriscaldamento.

Se 65 gradi non funzionano per te, l'intervallo di temperatura generalmente accettato per il sonno è compreso tra 60 e 67 gradi Fahrenheit (da 15,6 a 19,4 gradi Celsius).

Ricevi le ultime informazioni durante il sonno dalla nostra newsletterIl tuo indirizzo email verrà utilizzato solo per ricevere la newsletter di thesleepjudge.com.
Ulteriori informazioni possono essere trovate nel nostro politica sulla riservatezza .

Suggerimenti per la camera da letto per un'umidità ottimale durante il sonno

Oltre a mantenere livelli di umidità relativa moderati e una temperatura confortevole nella tua camera da letto, puoi prendere altre misure per dormire sonni tranquilli nelle notti calde e appiccicose. I suggerimenti per dormire in climi umidi includono:

  • Trova la velocità giusta per la tua unità AC: un condizionatore d'aria funzionante può essere una manna dal cielo durante i periodi afosi dell'anno, ma dovresti considerare un'impostazione lenta o moderata piuttosto che impostare l'unità in modalità a tutto volume. Gli studi suggeriscono che le persone tendono a dormire meglio e più a lungo flusso d'aria CA moderato . D'altra parte, una forte corrente d'aria può causare interruzioni del sonno e aumentare la frequenza cardiaca a causa della loro alta velocità e della temperatura più fredda.
  • Investire in un deumidificatore: i deumidificatori sono dispositivi che riducono l'umidità interna. Utilizzando un ventilatore, rimuovono il vapore dall'aria e lo immagazzinano all'interno di un serbatoio interno. Puoi optare per un deumidificatore di grande, media o piccola capacità per la tua camera da letto o un modello per tutta la casa integrato nel tuo sistema HVAC controllato da un umidostato. Assicurati di pulire spesso il filtro, in quanto ciò può aiutare il dispositivo a mantenere la massima efficienza. I deumidificatori portatili richiedono frequenti svuotamenti del serbatoio interno con l'acqua raccolta. Tuttavia, fai attenzione che alcuni deumidificatori possono essere piuttosto rumorosi e probabilmente i tuoi costi energetici aumenteranno.
  • Prova le lenzuola che assorbono l'umidità: una forte sudorazione è comune nelle notti umide. Alcune lenzuola e federe sono prodotte da fibre che assorbono l'umidità dal corpo, come cotone e rayon derivato dal bambù . Tendono ad essere più traspiranti delle lenzuola in materiale sintetico. Lo stesso vale per le lenzuola. L'abbigliamento realizzato con tessuti naturali e più traspiranti ti manterrà più a tuo agio.
  • Considera la possibilità di sostituire il tuo materasso in memory foam : I materassi in memory foam offrono diversi vantaggi per chi dorme, tra cui un sollievo dalla pressione superiore alla media e isolamento del movimento. Tuttavia, i loro strati di comfort più morbidi possono assorbire e intrappolare il calore sulla superficie, facendoti sentire troppo caldo. Il clima umido può esacerbare questo disagio. Altro tipi di materasso dormire più fresco grazie a componenti più traspiranti. Questi includono materassi in lattice con strati ventilati e coperture che assorbono l'umidità, e molle interne e ibridi con sistemi a bobina aperta che favoriscono il flusso d'aria in tutto il nucleo del materasso.
  • questo articolo è stato utile?
  • Non