Come dormire con la lombalgia

La parte bassa della schiena presenta un serie di strutture intrecciate . Comprende le cinque vertebre della colonna lombare, ciascuna delle quali è sostenuta da dischi che assorbono gli urti e tenuta in posizione dai legamenti. I muscoli circostanti offrono supporto e sono collegati alla colonna vertebrale da tendini. I nervi attraversano la colonna vertebrale per fornire segnali in tutto il corpo.

La parte bassa della schiena sostiene la maggior parte del peso corporeo ed è parte integrante di tutti i tipi di movimenti. Che sia in piedi, seduto, camminando o sdraiato, la parte bassa della schiena gioca un ruolo importante nella mobilità e nel comfort.



Data la complessità della parte bassa della schiena e quanto dipendiamo da essa, non sorprende che sia uno dei principali punti caldi del dolore. Otto persone su 10 hanno mal di schiena ad un certo punto della loro vita e la lombalgia è uno dei motivi principali per cui le persone vedono un medico.

Il dolore alla schiena può variare da lieve a grave e può essere di breve durata o di lunga durata. Quando è grave, può essere debilitante e interferire con quasi tutti gli aspetti della vita quotidiana, compreso il sonno.

Il dolore e il sonno hanno una relazione complessa. Il dolore può disturbare il sonno e uno scarso sonno può aumentare le probabilità che una persona provi dolore. Inoltre, una posizione per dormire o un materasso che non supporta la colonna lombare può indurre o esacerbare mal di schiena lombare .



Comprendere i legami tra sonno e lombalgia offre nuovi approcci per trovare sollievo. Un sonno di qualità può aiutare a prevenire o ridurre il dolore alla schiena e sapere come dormire quando si hanno problemi alla schiena può aiutare a far fronte al dolore e contribuire alla guarigione e al recupero.

Tipi di lombalgia

Esistono due tipi principali di lombalgia: acuta e cronica.

  • Dolore lombare acuto è a breve termine, dura da pochi giorni a poche settimane. È spesso collegato a un evento o una lesione identificabile. Quando il mal di schiena acuto svanisce, non vi è alcun effetto sulla mobilità.
  • Dolore lombare cronico va avanti per tre mesi o più. In molti casi, si verifica senza un chiaro collegamento a una lesione iniziale.

Il dolore lombare che inizia come acuto può diventare cronico. Si stima che circa il 20% dei casi di lombalgia acuta persista e diventi cronico.



I ricercatori hanno a lungo visto un'associazione tra lombalgia e problemi di sonno e crescenti punti di evidenza una relazione a due vie in cui possono rafforzarsi a vicenda.

Il disagio causato dal dolore può essere una barriera importante al sonno. Il dolore lombare rende difficile mettersi a proprio agio abbastanza da addormentarsi o può provocare risvegli notturni quando il dolore aumenta.

Allo stesso tempo, le persone con problemi di sonno lo sono è più probabile che inizi ad avere dolore o che il dolore peggiori . Gli esperti non sono sicuri del motivo per cui ciò accade, ma ci sono diverse potenziali spiegazioni. La privazione del sonno può compromettere la guarigione, influenzare l'umore in un modo che aumenta la sensibilità al dolore o interrompere le sostanze chimiche nel cervello che sono coinvolte nel modo in cui sperimentiamo il dolore.

In che modo le posizioni durante il sonno influenzano la lombalgia?

Un altro collegamento tra sonno e lombalgia è legato al modo in cui la posizione del sonno influisce sull'allineamento della colonna vertebrale. Sebbene la postura sia tipicamente associata alla posizione seduta e in piedi, è fondamentale anche quando si è sdraiati.

Una posizione per dormire che comporta torsioni, contorcimenti o altre pressioni sulla colonna lombare può causare dolore e rigidità. Questo dolore è spesso peggiore al mattino ma può persistere per tutto il giorno.

Le migliori posizioni per dormire per la lombalgia

La migliore posizione per dormire per il dolore lombare è dalla tua parte con una piegatura parziale delle ginocchia . Tenere le ginocchia piegate aiuta a bilanciare il corpo e riduce la pressione sulla colonna lombare. Molte persone trovano utile mettere un piccolo cuscino tra le ginocchia per rendere questa posizione più confortevole.Ricevi le ultime informazioni sul sonno dalla nostra newsletterIl tuo indirizzo email sarà utilizzato solo per ricevere la newsletter di thesleepjudge.com.
Ulteriori informazioni possono essere trovate nel nostro politica sulla riservatezza .

Sfortunatamente, molte persone che dormono sulla schiena e sullo stomaco hanno difficoltà a cambiare la loro posizione di sonno. Anche così, possono adottare misure per ridurre lo sforzo sulla parte bassa della schiena:

  • Chi dorme sulla schiena può mettere un cuscino sotto le ginocchia, le gambe e / o la parte bassa della schiena per sostenere la curva naturale della colonna vertebrale e ridurre al minimo la pressione lombare.
  • Chi dorme con lo stomaco dovrebbe optare solo per un cuscino sottile sotto la testa e posizionare un cuscino più di supporto sotto i fianchi e l'addome. Questo funziona per evitare che la parte bassa della schiena affondi in una forma a U che tira fuori allineamento la colonna vertebrale.

Alcune persone con mal di schiena utilizzano un letto regolabile che facilita il sollevamento della parte superiore o inferiore del materasso in modo da diminuire la tensione nella parte bassa della schiena.

Il tuo materasso può causare mal di schiena?

Perché è un mezzo principale per sostenere il corpo durante il sonno, un materasso può svolgere un ruolo importante nella prevenzione o nella riduzione del dolore lombare.

Un corretto allineamento della colonna vertebrale richiede un materasso in buone condizioni e che non si pieghi eccessivamente. Supporti alla ricerca utilizzando un materasso semirigido per combattere la lombalgia , sebbene la fermezza più appropriata possa variare in base al peso, alla forma del corpo, alla posizione del sonno e alle preferenze individuali di comfort di una persona.

Come dormire meglio con la lombalgia

Ottenere un sonno di qualità è una parte importante del recupero dal dolore lombare, ma dormire bene può sembrare un compito arduo quando la schiena fa male. Anche se non esiste un modo garantito per dormire meglio, alcuni consigli pratici possono aiutare:

  • Trova una posizione di appoggio per dormire. Idealmente puoi dormire dalla tua parte , ma indipendentemente dalla posizione, assicurati che la colonna vertebrale sia ben allineata. Se necessario, usa cuscini extra per sostenere il corpo.
  • Fai attenzione con alcol e caffeina. Sebbene l'alcol possa aiutarti ad addormentarti, può compromettere la qualità del tuo sonno. Come stimolante, la caffeina può rendere più difficile addormentarsi e rimanere addormentati.
  • Prova i metodi di rilassamento. Trovare tecniche per rilassarsi può metterti nel giusto stato d'animo per dormire con meno attenzione al dolore.
  • Riduci le potenziali interruzioni del sonno. Se ti svegli inavvertitamente di notte, il dolore potrebbe rendere più difficile tornare a dormire. Per questo motivo, cerca di eliminare il rumore e la luce in eccesso dalla tua camera da letto o bloccali con una maschera per dormire o tappi per le orecchie. Imposta la tua camera da letto a una temperatura che sia confortevole per tutta la notte.

Concentrandosi su igiene del sonno può migliorare le tue abitudini di sonno in modo da poter dormire meglio sia durante che dopo episodi di lombalgia.

Quando dovresti vedere un medico per la lombalgia

Il mal di schiena è comune e spesso regredisce rapidamente, ma è importante parlare con un medico se:

  • Il dolore è iniziato con una ferita specifica
  • Il dolore continua o peggiora per più di pochi giorni
  • Il dolore è debilitante
  • Il dolore si irradia alle gambe o ad altre parti del corpo
  • Provi debolezza o intorpidimento nella parte inferiore del corpo
  • Ci sono segni di infezione come arrossamento, calore, gonfiore o febbre
  • Hai una storia personale di cancro
  • Hai altri cambiamenti di salute inspiegabili come perdita di peso o problemi urinari

Un medico può rivedere i tuoi sintomi e determinare i passaggi successivi appropriati per test, diagnosi e trattamento.

  • questo articolo è stato utile?
  • Non
  • Riferimenti

    +9 Fonti
    1. 1. Istituto nazionale di disturbi neurologici e ictus (NINDS). (2020, 27 aprile). Scheda informativa sulla lombalgia. Estratto il 20 settembre 2020 da https://www.ninds.nih.gov/Disorders/Patient-Caregiver-Education/Fact-Sheets/Low-Back-Pain-Fact-Sheet
    2. Due. ADAMO. Enciclopedia medica. (2018, 20 marzo). Lombalgia - acuta. Estratto il 20 settembre 2020 da https://medlineplus.gov/ency/article/007425.htm
    3. 3. MedlinePlus: Biblioteca nazionale di medicina (USA). (2016, 21 ottobre). Mal di schiena. Estratto il 20 settembre 2020 da https://medlineplus.gov/backpain.html
    4. Quattro. ADAMO. Enciclopedia medica. (2019 maggio 13). Lombalgia - cronica. Estratto il 20 settembre 2020 da https://medlineplus.gov/ency/article/007422.htm
    5. 5. Marty, M., Rozenberg, S., Duplan, B., Thomas, P., Duquesnoy, B., Allaert, F., & Section Rachis de la Société Française de Rhumatologie (2008). Qualità del sonno in pazienti con lombalgia cronica: uno studio caso-controllo. European spine journal: pubblicazione ufficiale della European Spine Society, della European Spinal Deformity Society e della Sezione Europea della Cervical Spine Research Society, 17 (6), 839–844. https://doi.org/10.1007/s00586-008-0660-7
    6. 6. Finan, P. H., Goodin, B. R., & Smith, M. T. (2013). L'associazione tra sonno e dolore: un aggiornamento e un percorso in avanti. Il giornale del dolore: giornale ufficiale dell'American Pain Society, 14 (12), 1539–1552. https://doi.org/10.1016/j.jpain.2013.08.007
    7. 7. American Academy of Family Physicians. (2020, 17 gennaio). Lombalgia. Estratto il 20 settembre 2020 da https://familydoctor.org/condition/low-back-pain/
    8. 8. Jacobson, B. H., Boolani, A., Dunklee, G., Shepardson, A. e Acharya, H. (2010). Effetto delle superfici del sonno prescritte sul mal di schiena e sulla qualità del sonno in pazienti con diagnosi di lombalgia e dolore alle spalle. Ergonomia applicata, 42 (1), 91–97. https://doi.org/10.1016/j.apergo.2010.05.004
    9. 9. Ancuelle, V., Zamudio, R., Mendiola, A., Guillen, D., Ortiz, P. J., Tello, T. e Vizcarra, D. (2015). Effetti di un materasso adattato nel dolore muscoloscheletrico e nella qualità del sonno negli anziani istituzionalizzati. Scienza del sonno (San Paolo, Brasile), 8 (3), 115–120. https://doi.org/10.1016/j.slsci.2015.08.004