Come l'apnea notturna influisce sulla pressione sanguigna

L'ipertensione, chiamata anche ipertensione, è un problema di salute comune in cui la quantità di forza che pompa il sangue attraverso i vasi sanguigni è superiore al normale. Le persone con ipertensione spesso non hai sintomi ma impara che hanno la pressione alta durante i controlli di routine presso uno studio medico. Se non trattata, l'ipertensione arteriosa mette a dura prova il sistema cardiovascolare che può portare a ictus, malattie cardiache e altre condizioni. Fortunatamente, gestire l'ipertensione con farmaci e cambiamenti dello stile di vita può ridurre il rischio di effetti nocivi sulla salute.

Apnea notturna è un disturbo del sonno che causa numerose interruzioni della respirazione durante il sonno. Esistono due tipi di apnea notturna: apnea ostruttiva del sonno (OSA) e apnea notturna centrale (CSA). L'OSA è caratterizzata da episodi di collasso delle vie aeree, che blocca il flusso d'aria nei polmoni e spesso causa russare e ansimare durante il sonno. Nella CSA, i rallentamenti della respirazione si verificano a causa della mancanza di comunicazione tra il cervello ei muscoli coinvolti nella respirazione.



È importante comprendere la relazione tra ipertensione e apnea notturna perché queste due condizioni si influenzano a vicenda e il trattamento per l'apnea notturna può abbassare la pressione sanguigna nelle persone che hanno entrambe.

Qual è la relazione tra apnea notturna e pressione sanguigna?

Dei due tipi di apnea notturna, solo l'OSA lo è collegato alla pressione sanguigna alta . La CSA non è una causa nota di ipertensione, ma si sviluppa nel 30-50% delle persone con insufficienza cardiaca.

Il prevalenza di OSA è stimato essere tra il 4 e il 7% della popolazione generale, ma colpisce dal 30 al 40% delle persone con ipertensione. Delle persone con diagnosi di OSA, si stima che circa la metà abbia anche la pressione alta.



Negli individui sani, la pressione sanguigna si abbassa naturalmente tra il 10 e il 20% durante la notte, un fenomeno a volte indicato come ' abbassamento della pressione sanguigna “. Le persone con OSA grave sperimentano cali della pressione sanguigna inferiori al 10%, il che indica un modello di pressione sanguigna 'non in calo'.

Le persone che hanno la pressione sanguigna non abbassata di notte corrono un rischio maggiore di problemi cardiovascolari . Inoltre, molti pazienti con OSA sperimentano un improvviso e pronunciato innalzamento della pressione sanguigna quando si svegliano al mattino. Questa 'ondata mattutina' è un altro fattore che può aumentare il rischio per malattie cardiovascolari. L'OSA da moderata a grave aumenta la mortalità cardiovascolare e per tutte le cause.

L'OSA non influisce solo sulla pressione sanguigna di notte. Gli studi dimostrano che i livelli di pressione sanguigna durante il giorno aumentano anche con la gravità dell'apnea notturna.



In che modo l'apnea notturna causa l'ipertensione?

Lettura correlata

  • NSF
  • NSF
  • Bocca Esercizio Russare
La privazione del sonno affatica il cuore e OSA in particolare causa un'eccessiva attivazione di sistema nervoso simpatico , che può portare ad alta pressione sanguigna. Il ruolo del nostro sistema nervoso simpatico è controllare il nostro Risposta 'combatti o fuggi' . Quando attivato, il sistema nervoso simpatico innesca una serie di reazioni fisiche temporanee, tra cui battito cardiaco accelerato, pressione sanguigna più alta, pupille dilatate e aumento del metabolismo. Tutti questi cambiamenti ci aiutano a rispondere a eventi stressanti, tuttavia, un'eccessiva attivazione del sistema nervoso simpatico può portare a una pressione sanguigna cronicamente elevata.

Ogni volta che una persona con OSA sperimenta il collasso delle vie aeree e smette brevemente di respirare durante il sonno, il suo sistema nervoso simpatico si attiva e la pressione sanguigna rapidamente picchi quando riprendono a respirare. A volte, questa sequenza di pausa e ripresa della respirazione può far svegliare una persona dal sonno. Quando una persona si sveglia dopo un evento OSA, l'attivazione del sistema nervoso simpatico e i livelli di pressione sanguigna aumentano in misura ancora maggiore.

Inoltre, quando il sonno viene interrotto dai sintomi dell'OSA, il corpo rilascia gli ormoni del sistema nervoso simpatico chiamati catecolamine nel sangue. Le catecolamine sono ormoni dello stress che vengono rilasciati principalmente dalle ghiandole surrenali. Esempi di catecolamine includono la dopamina e l'adrenalina (chiamata anche adrenalina). Alti livelli di catecolamine nel sangue causano ipertensione.

Ricevi le ultime informazioni durante il sonno dalla nostra newsletterIl tuo indirizzo email sarà utilizzato solo per ricevere la newsletter di thesleepjudge.com.
Ulteriori informazioni possono essere trovate nel nostro politica sulla riservatezza .

Obesità e resistenza all'insulina

OSA, ipertensione, obesità e resistenza all'insulina condividono una relazione complessa in cui tutti e quattro i fattori si influenzano e si esacerbano a vicenda.
Obesità predispone le persone all'OSA. L'obesità aumenta anche il rischio di una persona di sviluppare la pressione alta. La ricerca suggerisce che quando una persona ha sia OSA che eccesso di peso, le due condizioni possono influenzarsi a vicenda in modi che compromettono la salute cardiovascolare. Ad esempio, l'OSA e l'obesità sono entrambe le cause livelli elevati di leptina nel sangue. La leptina è un ormone che promuove la fame, che può ulteriormente contribuire all'aumento di peso. La leptina sottolinea anche il sistema cardiovascolare e può favorire lo sviluppo dell'ipertensione.

Persone con resistenza all'insulina richiedono livelli sempre più alti di insulina ormonale per poter utilizzare un tipo di zucchero nel sangue chiamato glucosio per produrre energia. Nel tempo, l'insulino-resistenza può provocare livelli incontrollati di glucosio nel sangue e lo sviluppo del diabete. L'obesità è una causa nota di insulino-resistenza. Studi recenti hanno dimostrato che l'OSA è anche una causa di insulino-resistenza, indipendentemente dal proprio peso. L'ipertensione è un altro fattore di rischio per la resistenza all'insulina. Poiché la resistenza all'insulina è un attivatore del sistema nervoso simpatico, può causare o peggiorare anche la pressione alta.

In che modo il trattamento dell'apnea notturna influisce sulla pressione sanguigna?

Ci sono un certo numero di opzioni di trattamento per OSA . Il trattamento non solo migliora la qualità del sonno, ma potrebbe anche aiutare a gestire l'ipertensione. Il trattamento più comune ed efficace è chiamato pressione positiva continua delle vie aeree (CPAP).

Il trattamento CPAP prevede l'uso di una maschera facciale collegata a una macchina che pompa aria nei polmoni durante la notte. Funziona prevenendo il collasso delle vie aeree, il che migliora la qualità del sonno nelle persone affette da OSA. Studi che studiano gli effetti della CPAP in pazienti con ipertensione e OSA hanno dimostrato che il trattamento con CPAP abbassa la pressione sanguigna durante il giorno e la notte, specialmente nei pazienti con OSA grave. Anche CPAP riduce la catecolamina livelli.

Alcuni pazienti hanno difficoltà ad adattarsi alla maschera CPAP di notte. Un uso corretto e coerente della CPAP è importante per gestire efficacemente l'OSA e l'ipertensione. I boccagli sono un'alternativa alla CPAP e sono progettati per aiutare a mantenere le vie aeree aperte durante il sonno. Sono necessarie ricerche per determinare se i boccagli abbassano anche la pressione sanguigna nelle persone che soffrono di pressione alta e OSA. Alcune procedure chirurgiche vengono eseguite anche per trattare l'OSA in pazienti selezionati.

Perdere peso o attraverso cambiamenti nella dieta e nello stile di vita o attraverso un intervento chirurgico per la perdita di peso è un altro approccio alla gestione dell'OSA può anche abbassare la pressione sanguigna .

Dovrei parlare con il mio medico dell'apnea notturna?

Se soffri di pressione alta e sei preoccupato di avere anche apnea notturna, parla con un medico . La diagnosi è il primo passo per accedere a trattamenti efficaci per l'OSA che possono migliorare il sonno e la pressione sanguigna. Considera se qualcuno dei seguenti sintomi applicare a te:

  • Sonnolenza diurna
  • Difficoltà con attenzione e memoria
  • Mal di testa al mattino
  • Bocca secca al risveglio
  • Irritabilità, ansia o depressione

L'apnea notturna spesso non viene riconosciuta dall'individuo colpito. In molti casi, un compagno di letto nota sintomi notturni di OSA, che richiede una visita dal medico. Se condividi la camera da letto o la casa con qualcun altro, chiedi se hanno notato che mostri uno di questi segni mentre dormi:

  • Russare forte
  • Soffocamento o respiro affannoso durante il sonno
  • Pausa nella respirazione durante il sonno

L'esperienza di uno o più di questi sintomi non significa necessariamente che soffri di apnea notturna, ma è una buona ragione per parlare del sonno con il tuo medico.

  • questo articolo è stato utile?
  • Non