Guida assonnata contro guida ubriaca: quanto sono simili?

Almeno il 50% degli adulti americani ammette di aver guidato durante la sonnolenza. Lo sbalorditivo 20% delle persone lo ha fatto addormentato al volante nell'ultimo anno e uno su 25 piloti riferisce di essersi addormentato al volante nell'ultimo mese.

La guida assonnata è responsabile di una percentuale significativa di incidenti stradali, ma non riceve la stessa attenzione della guida in stato di ebbrezza. Negli ultimi anni, gli esperti hanno chiesto maggiore attenzione al problema della guida durante la sonnolenza o la stanchezza.



Le statistiche: guida assonnata contro guida ubriaca

Secondo i rapporti della National Highway Traffic Safety Administration ( NHTSA ), la guida sonnolenta è stata responsabile di almeno 91.000 incidenti automobilistici, 50.000 feriti e 795 morti nel 2017. Queste cifre sono abbastanza coerenti di anno in anno. Al contrario, si pensava che l'alcol fosse coinvolto 9.949 incidenti mortali nel 2017, rappresentando quasi il 30% di tutti gli incidenti mortali.

L'alcolismo è abbastanza facile da misurare utilizzando le misurazioni del tasso di alcolemia, ma la privazione del sonno è più difficile da definire, soprattutto dopo il fatto. Poiché la maggior parte delle persone è riluttante ad ammettere di guidare durante il sonno, gli esperti ritengono che gli incidenti di guida sonnolenti siano spesso erroneamente attribuiti ad altri fattori.

Sulla base di un'attenta analisi, gli esperti ritengono che il numero reale di decessi annuali dovuti alla guida sonnolenta negli Stati Uniti potrebbe essere più vicino a 6.000. Ciò significherebbe che la sonnolenza è coinvolta approssimativamente 21% degli incidenti mortali ogni anno. Tra ricoveri ospedalieri, danni alla proprietà e altri costi, il costo sociale stimato della guida sonnolenta negli Stati Uniti potrebbe essere compreso tra $ 12,5 miliardi e 109 miliardi di dollari all'anno .



Perché è pericoloso guidare quando si è stanchi o privati ​​del sonno?

Oltre ai pericoli di addormentarsi al volante, la sonnolenza ha gravi effetti sull'attenzione, il giudizio, il processo decisionale, il coordinamento, la vigilanza e il tempo di reazione del conducente.

I conducenti assonnati possono ritrovarsi tessitura avanti e indietro tra le corsie. Potrebbero avere problemi a mantenere la giusta velocità e mantenere una velocità adeguata distanza da altri veicoli e potrebbe non essere in grado di reagire in tempo per evitare un ostacolo. Una percentuale significativa di incidenti di guida sonnolenti coinvolge un solo conducente guida fuori strada o in un'altra corsia ad alta velocità. Ricevi le ultime informazioni durante il sonno dalla nostra newsletterIl tuo indirizzo email sarà utilizzato solo per ricevere la newsletter di thesleepjudge.com.
Ulteriori informazioni possono essere trovate nel nostro politica sulla riservatezza .

Come si confronta la guida sonnolenta con la guida in stato di ebbrezza?

Anche se non identico , la guida sonnolenta e la guida ubriaca hanno alcune somiglianze e sono considerate ugualmente pericolose. Entrambe le condizioni rallentano i tempi di reazione e influiscono prontezza e processo decisionale . In studi controllati in cui i ricercatori sono stati in grado di misurare la quantità di privazione del sonno, la guida ubriaca e sonnolenta si è tradotta in una quantità simile di incidenti.



L'alcolismo è caratterizzato da problemi di vista, percezione della profondità e capacità di giudicare la velocità. I guidatori ubriachi sono spesso impulsivi, disinibiti e eccessivamente fiduciosi, il che porta a comportamenti di guida rischiosi. Al contrario, la stanchezza influisce principalmente sulla nostra capacità di rimanere vigili sulla strada e rispondere in modo appropriato. Può essere particolarmente pericoloso in situazioni che richiedono riflessi veloci per evitare un incidente.

Dopo circa 18 ore di essere svegli, gli effetti sul tempo di reazione, la vigilanza, il multi-tasking e la coordinazione occhio-mano sono paragonabili ad avere un contenuto di alcol nel sangue di 0,05% . Dopo 20 ore di veglia, i conducenti sonnolenti sono indeboliti a un livello equivalente a un contenuto di alcol nel sangue dello 0,08%, che è l'attuale limite legale nella maggior parte degli stati. Dopo 24 ore di veglia, la menomazione equivale a un contenuto di alcol nel sangue dello 0,1%.

Anche blando e la privazione del sonno a breve termine può causare pericolose menomazioni alla capacità di guida. Uno studia della AAA Foundation for Traffic Safety ha rilevato che dormire tra le sei e le sette ore a notte raddoppia il rischio di essere coinvolti in un incidente, mentre dormire meno di cinque ore lo raddoppia di nuovo.

Fattori di rischio per la guida assonnata

È più probabile che la guida assonnata si verifichi tra mezzanotte e le 6 del mattino o nel tardo pomeriggio, quando la maggior parte delle persone è naturalmente più assonnata. Guidare su una strada monotona o guidare da soli può aumentare la probabilità di un incidente.

La sonnolenza alla guida si riscontra comunemente nelle persone che hanno dormito meno di sei ore, coloro che soffrono di apnea notturna o altri disturbi del sonno.

Come stare al sicuro sulla strada

Il modo migliore per prevenire gli incidenti di guida sonnolenti è dormire a sufficienza. Dovresti anche evitare di bere alcolici o assumere farmaci che potrebbero interferire con la vigilanza. Durante la guida, controlla te stesso per i segni di sonnolenza, tra cui:

  • Palpebre pesanti o battito di ciglia frequente
  • Sbadigliando
  • Sognare ad occhi aperti e difficoltà a concentrarsi
  • Scarso ricordo delle ultime miglia
  • Andando avanti e indietro tra le corsie
  • Colpire le strisce rumorose
  • Testa cadente
  • Tailgating
  • Segnali o uscite mancanti
  • Irrequietezza, irritabilità e aggressività

Fai delle pause regolari e, quando ti accorgi di avere sonno, accosta e fai un pisolino di 20 minuti in un luogo sicuro. La caffeina, aprire la finestra e accendere la radio sono solo soluzioni a breve termine e possono lasciarti vulnerabile a pericolosi 'microsonni'.

  • questo articolo è stato utile?
  • Non