ADHD e sonno

Sindrome da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) è un disturbo che inizia nell'infanzia e comprende sintomi di disattenzione, iperattività e impulsività. Questi sintomi interferiscono con il funzionamento a scuola, al lavoro e nelle situazioni sociali. L'ADHD è presente in circa 5% dei bambini , ed è più comune nei ragazzi. Per la maggior parte delle persone il disturbo continua nell'età adulta, sebbene una gestione attenta possa migliorare notevolmente la qualità della vita delle persone con ADHD.

Uno stimato Dal 25 al 50% delle persone con ADHD ha problemi di sonno, che vanno da insonnia a condizioni di sonno secondarie. I medici stanno iniziando a rendersi conto dell'importanza di trattare i problemi del sonno e dell'impatto che questo può avere sui sintomi dell'ADHD e sulla qualità della vita dei pazienti con ADHD e le loro famiglie .



Qual è la connessione tra ADHD e sonno?

A partire dalla pubertà, le persone con ADHD hanno maggiori probabilità di avere un sonno più breve, problemi ad addormentarsi e rimanere addormentati e un rischio maggiore di sviluppare un disturbo del sonno. Incubi sono comuni anche nei bambini con ADHD, specialmente quelli con insonnia. I problemi di sonno nell'ADHD tendono ad aumentare con l'età, sebbene i problemi di sonno in prima infanzia sono un fattore di rischio per la futura comparsa dei sintomi dell'ADHD.

Anche coloro che sono raramente iperattivi durante il giorno possono sperimentare pensieri di corsa e un'esplosione di energia durante la notte che interferiscono con il sonno. Per alcuni, la notte rappresenta l'occasione perfetta per 'concentrarsi eccessivamente' su un progetto, poiché ci sono meno distrazioni. Sfortunatamente, questo rende difficile stabilirsi per dormire e può portare a un programma sonno-veglia interrotto. Nel tempo, l'insonnia può peggiorare quando le persone iniziano a sviluppare sentimenti di stress legati al momento di coricarsi.

Molte persone con ADHD sperimentano sonnolenza diurna e difficoltà a svegliarsi a causa di un sonno povero. Altri sperimentano un sonno irrequieto e non ristoratore con più risvegli notturni.



I problemi di sonno nell'ADHD sembrano differire a seconda del tipo di ADHD . Gli individui con sintomi prevalentemente disattenti hanno maggiori probabilità di andare a dormire più tardi, mentre quelli prevalentemente iperattivi-impulsivi hanno maggiori probabilità di soffrire di insonnia. Quelli con ADHD combinato iperattivo-impulsivo e disattento sperimentano sia una scarsa qualità del sonno che l'ora di andare a dormire più tardi.

Molti sintomi dell'ADHD sono simili ai sintomi della privazione del sonno. Tra gli altri, i problemi di sonno con ADHD degli adulti includono dimenticanza e difficoltà di concentrazione. Nei bambini, la stanchezza può presentarsi come essere iperattivo e impulsivo . A volte può essere difficile dire se questi problemi sono causati dall'ADHD o dalla mancanza di sonno. Ciò può portare a diagnosi errate o può consentire che i disturbi del sonno non vengano rilevati. Gli esperti quindi raccomandano lo screening dei pazienti per problemi di sonno prima di prescrivere farmaci per l'ADHD.

Qual è la biologia dietro la connessione ADHD-sonno?

I problemi di sonno con ADHD possono essere un effetto collaterale di circuiti di eccitazione, vigilanza e regolazione alterati nel cervello. Altri ricercatori ritengono che i problemi di sonno con ADHD possano essere ricondotti a ritmo circadiano ritardato con una successiva insorgenza di produzione di melatonina . Nonostante le somiglianze tra alcuni disturbi del sonno e sintomi di ADHD, la ricerca non è riuscita a trovare anomalie del sonno coerenti nelle persone con ADHD.



Alcuni individui trovano più facile dormire con gli effetti calmanti dei farmaci stimolanti comunemente prescritti per l'ADHD. Tuttavia, per molte persone, i farmaci stimolanti causano una serie di problemi di sonno di per sé. Anche disturbi coesistenti come ansia, depressione o abuso di sostanze, così come scarsa igiene del sonno, probabilmente giocano un ruolo nelle difficoltà del sonno.

In che modo i problemi di sonno dell'ADHD influenzano la vita quotidiana?

Sebbene ci siano poche ricerche sull'argomento dell'ADHD con disturbi del sonno di accompagnamento, i bambini e gli adulti con ADHD più un disturbo del sonno spesso riportano sintomi di ADHD più gravi e una qualità della vita inferiore. Possono anche avere maggiori probabilità di soffrire di depressione, ansia, iperattività, disattenzione, difficoltà di elaborazione delle informazioni e un BMI più elevato. A lungo termine, cronico privazione del sonno lascia le persone vulnerabili a problemi di salute fisica.

La sonnolenza diurna può avere gravi effetti sulla scuola e sul lavoro. Le persone possono giudicare una persona con ADHD per aver dormito in orari inappropriati, senza rendersi conto che fa parte della loro condizione e molto difficile da evitare. Anche attacchi improvvisi di sonnolenza possono essere pericolosi mentre si guida o si svolgono altre attività che richiedono concentrazione.

Anche non dormire bene la notte può causare stanchezza durante il giorno. Gli individui con privazione del sonno correlata all'ADHD possono sentirsi scontrosi, irritabili, irrequieti o stanchi, oppure possono avere difficoltà a prestare attenzione a scuola o al lavoro. A volte, questi sintomi possono essere scambiati per un disturbo dell'umore. A loro volta, ansia e difficoltà comportamentali sono state collegate a una maggiore incidenza di problemi di sonno per i bambini con ADHD.

Questi problemi hanno anche un impatto sulle famiglie e sui caregiver delle persone con ADHD. La ricerca preliminare mostra che i caregiver primari di bambini con ADHD e problemi di sonno hanno maggiori probabilità di essere depressi, ansiosi, stressati e in ritardo al lavoro.

Quali disturbi del sonno si verificano comunemente nelle persone con ADHD?

Oltre all'insonnia generalizzata, le persone con ADHD hanno tassi più alti del normale di alcuni disturbi del sonno. Poiché i sintomi dell'ADHD spesso assomigliano ai sintomi di questi disturbi del sonno, i disturbi del sonno sottostanti possono non essere diagnosticati. I bambini, in particolare, possono avere difficoltà a trasmettere ciò che stanno provando, portando a una diagnosi errata di ADHD quando in realtà i loro problemi derivano da un disturbo del sonno. Oppure, potrebbero avere l'ADHD e un disturbo del sonno. Ottieni le ultime informazioni sul sonno dalla nostra newsletterIl tuo indirizzo email sarà utilizzato solo per ricevere la newsletter di thesleepjudge.com.
Ulteriori informazioni possono essere trovate nel nostro politica sulla riservatezza .

  • Disturbo del sonno da ritmo circadiano: La maggior parte delle persone con ADHD, in particolare gli adolescenti, è più vigile la sera. Questo programma atipico può rendere difficile onorare gli impegni lavorativi o scolastici. Una ghiandola pineale più piccola, irregolarità nei geni dell'orologio e successivo rilascio di melatonina possono essere responsabili dei disturbi del sonno del ritmo circadiano nelle persone con ADHD. L'assunzione di integratori di melatonina in orari prestabiliti o l'uso della terapia della luce intensa può aiutare a regolare il tuo programma.
  • Respirazione con disturbi del sonno : La respirazione con disturbi del sonno (SDB), incluso il russamento e l'apnea notturna, colpisce fino a un terzo dei pazienti con ADHD. L'SDB porta a disturbi del sonno e sonnolenza diurna e spesso causa sintomi tipici dell'ADHD. La notizia incoraggiante è che il trattamento degli SDB può ridurre la necessità di stimolanti nei bambini che si ritiene abbiano l'ADHD. Gli studi suggeriscono che la rimozione del file tonsille può aiutare con i sintomi dell'ADHD e dell'apnea notturna nei bambini, mentre i dispositivi CPAP sono una scelta migliore per gli adulti.
  • Sindrome delle gambe agitate : Le persone con sindrome delle gambe senza riposo (RLS) sono afflitte da sensazioni di formicolio alle gambe che rendono difficile addormentarsi. RLS o altri tipi di disturbi del movimento periodico degli arti possono verificarsi in quasi il 50% delle persone con ADHD. I bambini con ADHD e RLS sembrano trascorrere più tempo fase uno sonno leggero , che non è così riparatore. I ricercatori ritengono che la RLS sia causata da carenze di ferro e dopamina, che sono anche implicate nell'ADHD. La RLS può essere trattata con integratori di ferro o agenti dopaminergici.
  • Narcolessia : Gli individui con narcolessia tendono ad addormentarsi improvvisamente durante il giorno e possono avere difficoltà a dormire profondamente di notte. Gli adulti con narcolessia hanno il doppio delle probabilità di aver avuto l'ADHD da bambini. Sebbene il legame tra i due non sia chiaro, i ricercatori ritengono che la sonnolenza causata dalla narcolessia potrebbe provocare sintomi di ADHD. È anche possibile che entrambi i disturbi possano derivare da una causa simile, come un gene difettoso o un problema con i neurotrasmettitori. La narcolessia viene solitamente trattata con farmaci.

Il trattamento dei disturbi del sonno sottostanti è un passo importante verso il miglioramento del sonno per le persone con ADHD. Chiedi al tuo medico uno studio del sonno per escludere eventuali disturbi del sonno secondari che potrebbero dover essere trattati insieme al tuo ADHD. Un buon medico dovrebbe monitorare i potenziali problemi di sonno su base continuativa, poiché questi tendono a svilupparsi nel tempo.

Suggerimenti per dormire per bambini e adulti con ADHD e problemi di sonno

Gli esperti sono cautamente ottimisti su questo punto interventi sul sonno può essere la chiave per migliorare non solo il sonno, ma anche i sintomi dell'ADHD e gli effetti di Farmaci per l'ADHD . Infatti, studi preliminari hanno scoperto che gli interventi comportamentali del sonno migliorano il sonno, i sintomi dell'ADHD, la qualità della vita, il funzionamento quotidiano, il comportamento e la memoria di lavoro.

Per bambini, adolescenti e adulti con ADHD, una routine coerente prima di coricarsi e pratiche di igiene del sonno sane possono aiutare a rafforzare la connessione tra letto e sonno. Prova ad apportare modifiche graduali e osserva dove vedi miglioramenti per sviluppare un sistema che funzioni per te. Alcuni suggerimenti includono:

  • Elimina zucchero, caffeina e alcol entro poche ore prima di andare a dormire
  • Evita lo schermo per un'ora prima di andare a letto
  • Evita di fare attività stimolanti e progetti che richiedono l'iperfocalizzazione la sera
  • Rendi il letto una zona senza stress riservata al sonno e al sesso
  • Fai abbastanza esercizio e luce solare durante il giorno
  • Sviluppa una routine della buonanotte che ti piace, come rileggere un libro preferito, passare il tempo con gli animali domestici o fare un bagno caldo
  • Mantieni la camera da letto buia, fresca e silenziosa, usando una macchina del rumore bianco se necessario per bloccare i rumori intrusivi
  • Vai a letto e svegliati alla stessa ora ogni giorno, scegliendo un momento realistico e adatto all'età per ottenerlo sonno consigliato per la tua fascia d'età
  • Usa una coperta da palla appesantita

Le persone con ADHD spesso hanno anche difficoltà a svegliarsi la mattina. Per aiutarti ad alzarti dal letto, prova a utilizzare la terapia della luce o pianifica qualcosa di divertente per quando ti alzi dal letto, come l'esercizio o una buona colazione

L'organizzazione Bambini e adulti con ADHD consiglia di utilizzare un sistema basato sui premi per problemi di sonno nei bambini piccoli con ADHD. Può anche aiutare a rassicurare controllando frequentemente tuo figlio. Per le persone di qualsiasi età con ADHD, parlare con un confidente fidato, tenere un diario delle preoccupazioni o utilizzare tecniche di rilassamento come l'immaginazione guidata può aiutare a rendere meno stressante l'ora di andare a letto.

I farmaci per il sonno potrebbero non essere appropriati per le persone con ADHD, ma puoi parlare con il tuo medico circa l'aggiunta integratori o modificare il programma dei farmaci per ottimizzarlo per il sonno. Alcune persone con ADHD trovano che aiuta la vigilanza a prendere i farmaci circa un'ora prima di svegliarsi. Gli adolescenti e gli adulti con problemi di sonno possono trarre beneficio dalla terapia cognitivo comportamentale per l'insonnia (CBT-I).

  • questo articolo è stato utile?
  • Non
  • Riferimenti

    +14 Fonti
    1. 1. Sulkes, S.B. (2020, aprile). Versione professionale del manuale Merck: disturbo da deficit di attenzione / iperattività (ADD, ADHD). Estratto il 4 gennaio 2021 da https://www.merckmanuals.com/professional/pediatrics/learning-and-developmental-disorders/attention-deficit-hyperactivity-disorder-add-adhd
    2. Due. Hvolby A. (2015). Associazioni di disturbi del sonno con ADHD: implicazioni per il trattamento. Disturbi da deficit di attenzione e iperattività, 7 (1), 1–18. https://doi.org/10.1007/s12402-014-0151-0
    3. 3. Wajszilber, D., Santiseban, J. A., & Gruber, R. (2018). Disturbi del sonno in pazienti con ADHD: impatto e sfide di gestione. Natura e scienza del sonno, 10, 453–480. https://doi.org/10.2147/NSS.S163074
    4. Quattro. Sung, V., Hiscock, H., Sciberras, E., & Efron, D. (2008). Problemi di sonno nei bambini con disturbo da deficit di attenzione / iperattività: prevalenza ed effetto sul bambino e sulla famiglia. Archivi di pediatria e medicina degli adolescenti, 162 (4), 336-342. https://doi.org/10.1001/archpedi.162.4.336
    5. 5. Cassoff, J., Wiebe, S. T. e Gruber, R. (2012). Modelli di sonno e rischio di ADHD: una revisione. Natura e scienza del sonno, 4, 73–80. https://doi.org/10.2147/NSS.S31269
    6. 6. Grünwald, J. e Schlarb, A. A. (2017). Relazione tra sottotipi e sintomi di ADHD, insonnia e incubi in relazione alla qualità della vita nei bambini. Malattia e trattamento neuropsichiatrici, 13, 2341–2350. https://doi.org/10.2147/NDT.S118076
    7. 7. Gamble, K. L., May, R. S., Besing, R. C., Tankersly, A. P., & Fargason, R. E. (2013). Ritardo nel sonno e sintomi negli adulti con disturbo da deficit di attenzione / iperattività: uno studio di actigrafia controllata. Chronobiology international, 30 (4), 598-606. https://doi.org/10.3109/07420528.2012.754454
    8. 8. CHADD. (n.d.). ADHD e disturbi del sonno. Estratto il 4 gennaio 2021 da https://chadd.org/about-adhd/adhd-and-sleep-disorders/
    9. 9. CHADD. (2020, giugno). Come possiamo aiutare i bambini con ADHD a dormire meglio? Estratto il 4 gennaio 2021 da https://chadd.org/attention-article/how-can-we-help-children-with-adhd-get-a-better-nights-sleep/
    10. 10. Sedky, K., Bennett, D. S., & Carvalho, K. S. (2014). Disturbo da deficit di attenzione, iperattività e disturbi respiratori del sonno nelle popolazioni pediatriche: una meta-analisi. Recensioni sulla medicina del sonno, 18 (4), 349-356. https://doi.org/10.1016/j.smrv.2013.12.003
    11. undici. Ferri, R., Bruni, O., Novelli, L., Picchietti, M. A., & Picchietti, D. L. (2013). Struttura temporale dell'attività di movimento delle gambe durante il sonno nel disturbo da deficit di attenzione / iperattività ed effetti della levodopa. Medicina del sonno, 14 (4), 359-366. https://doi.org/10.1016/j.sleep.2012.12.012
    12. 12. Hiscock, H., Sciberras, E., Mensah, F., Gerner, B., Efron, D., Khano, S. e Oberklaid, F. (2015). Impatto di un intervento comportamentale del sonno sui sintomi e sul sonno nei bambini con disturbo da deficit di attenzione e iperattività e salute mentale dei genitori: studio controllato randomizzato. BMJ (ricerca clinica ed.), 350, h68. https://doi.org/10.1136/bmj.h68
    13. 13. Morash-Conway, J., Gendron, M. e Corkum, P. (2017). Il ruolo della qualità e della quantità del sonno nel moderare l'efficacia dei farmaci nel trattamento dei bambini con ADHD. Disturbi da deficit di attenzione e iperattività, 9 (1), 31-38. https://doi.org/10.1007/s12402-016-0204-7
    14. 14. Yehuda, S., Rabinovitz-Shenkar, S. e Carasso, R. L. (2011). Effetti degli acidi grassi essenziali nei bambini con deficit di attenzione e iperattività (ADHD) carenti di ferro e con disturbi del sonno. Rivista europea di nutrizione clinica, 65 (10), 1167-1169. https://doi.org/10.1038/ejcn.2011.80